Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Nakata come back to Perugia?

Nakata come back to Perugia?
giovedì 3 gennaio 2002, 14:082002
di Emanuele Mattacchioni
Il ritorno del giapponese a Perugia è cosa possibile. A sorpresa il Parma dà l' ok. Manca il sì del giocatore e il problema dell'ingaggio, ma per Luciano Gaucci il gioco vale la candela.

Hidetoshi Nakata torna a Perugia con la formula del prestito? La trattativa può prendere corpo nei prossimi giorni.Lo ha fatto sapere l' Amministratore delegato del Perugia, Alessandro Gaucci. Sembra impossibile, ma a sorpresa, il Parma ha dato l' ok per intavolare il ritorno in Umbria. L'ostacolo, oltre al sì del giocatore, potrebbe essere l' ingaggio, troppo oneroso per la società del Grifo. Il trequartista giapponese a Parma è pagato 6 miliardi l'anno (poco più di tre milioni di Euro). Ma, stando alla permaneza stipulata fino a giugno,il Perugia pagherebbe soltanto una parte del budget richiesto da Hidetoshi, ovvero due miliardi (un milione di Euro e qualche spicciolo). Per il Presidente Gaucci e il suo entourage sembra che il gioco vale la candela. Di conseguenza la trattativa prende vita.

Intanto, il tecnico della Nazionale nipponica Philippe Troussier ha espresso il suo parere sul caso Nakata: "O gioca o rischia il posto in Nazionale. Nakata non è un Dio del calcio.Per il suo rilancio, Perugia sarebbe l'ideale perchè lo accoglierebbe a braccia aperte. Di certo, molto meglio di Arsenal o Chelsea, dove avrebbe ancora meno spazio di Parma". I dirigenti del Perugia intendono concentrare la trattativa sul buonsenso del giocatore: "Il suo ritorno a Perugia sarebbe un'atto di umiltà.Quì riavrebbe la sua maglia da titolare e una squadra costruita esclusivamente per sfruttare al meglio le sue doti di fantasista. Poi, dopo il Mondiale avrebbe tutto il tempo per riflettere se restare a Parma o decidere per un grnade club in Italia o in Inghilterra". Damian Alejandro Manso, argentino di 22 anni ,attualmente in forze al Bastia, l' alternativa al giapponese.Il Presidente Gaucci tenterà comunque di strappare il consenso del centrocampista nipponico per un ripercorribile effetto 'dejà vu'.