Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Stellone: "Resto qui"

Stellone: "Resto qui"
venerdì 4 gennaio 2002, 17:132002
di Alessio Calfapietra

Anche la Lazio lo vuole, e si allunga ogni giorno la lista delle pretendenti per Roberto Stellone, attaccante capace di giocate eccezionali e spesso decisivo per le sorti della gara. La sua valutazione lievita di giorno in giorno, anche il Lecce lo marca stretto (per lui si tratterebe di un ritorno), però Roberto dona ai suoi tifosi il dribbling più bello: "Resto qui fino a Giugno, poi si vedrà. In serie A voglio tornarci con il Napoli, qui sto bene e non ho intenzione di pensare a null'altro in questo momento". Otto reti in dodici presenze, Stellone risolverebbe da solo la pendenza della SSCN con l'IRPEF, e avanzerebbero anche soldi per coprire altri buchi. Ma lui si tiene stretto il Napoli, anzi volge lo sguardo a possibili rinforzi: "Grabbi? Magari riuscissimo ad averlo qui, sarebbe davvero un bel colpo. E' un grande attaccante, ci farebbe davvero comodo.

Lui dice che formeremmo una bella coppia? Lo credo anche io, tifo sinceramente per il suo arrivo". Chissà se la dirigenza saprà accontentarlo, visto che le premesse sono buone: il giocatore è in rotta con il Blackburn, che gli concederà ancora meno spazio dopo l'arrivo di Cole dal Manchester, ed ha più volte manifestato il suo entusiasmo per il Napoli. Lo stesso club inglese sembra accontentarsi di un prestito a titolo gratuito, magari da trasformare in acquisto a Giugno, a promozione conquistata. Intanto Stellone soffre di un risentimento al malleolo, e rimane in dubbio la sua presenza a Como, dove sono previsti non meno di quattromila napoletani. Sognando Grabbi, Stellone cercherà di perforare la difesa lariana con Massimo Rastelli, il "Babbo Natale" della partita vinta con il Siena.