Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

C1 A: ecco il mercato delle panchine

C1 A: ecco il mercato delle panchine
sabato 21 maggio 2005, 18:262005
di Luca Giacomelli

Il campionato di C1 è finito da una sola settimana, ma tra le squadre che non sono impegnate nella coda playoff-playout è già tempo di delineare le strategie future
La Pistoiese è decisa a ripartire da Bruno Tedino per programmare una stagione da vertice. Matrimoni che continuano: manca solo l'ufficialità per annunciare i nuovi accordi fra Dominissini e lo Spezia, fra Ivo Iaconi e il Pisa, fra Nicoletti e la Lucchese e fra Ugolotti e l'Acireale, tutti tecnici subentrati in corso d'opera e i cui risultati sono stati apprezzatissimi dalle rispettive compagini. Da definire, invece, la situazione in casa Sangiovannese: Maurizio Sarri, visto l'ottimo lavoro svolto, ha parecchie offerte che sta valutando (ci ha fatto un pensierino, fra le altre, anche la Spal). In caso di divorzio, la società toscana sarebbe orientata su un altro tecnico emergente come Paolo Indiani, che ha appena divorziato dalla Massese dopo due promozioni dalla D alla C1. Situazione interlocutoria a Lumezzane, dove Marco Rossi, dopo il mezzo miracolo operato, aspetta di conoscere i programmi del club per capire quale può essere il suo futuro.

Cambieranno, invece, Pro Patria e Sassari Torres. La Pro si congederà da Patrizio Sala e sta ancora scegliendo il nome del sostituto; la Torres ringrazierà Menichini per la salvezza conquistata e si orienterà, presumibilmente, su un tecnico vicino all'area juventina per creare nuove sinergie (Cuccureddu potrebbe essere la scelta di Carta). Ma non è escluso un grande ritorno: Mario Piga. (tuttalac)