Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Rate...e vi sara' dato!

Rate...e vi sara' dato!
sabato 26 marzo 2005, 14:442005
di Germano D'Ambrosio

"Se sono soddisfatto? Direi di sì, anche se potevamo ottenere qualcosa di più". Parole di Claudio Lotito, presidente della Lazio nonché neo-consigliere di Lega, rilasciate al termine della riunione fiume presso l'Agenzia delle Entrate. Il club biancoceleste - è ufficiale - dovrà versare nelle casse dello Stato ben 140 milioni di euro di arretrati, mica una multa per divieto di sosta, ma come nelle migliori televendite il tutto sarà pagato in comode rate annuali. Per un totale di 23 anni di dilazione. Più comode di cosi': del resto è il codice civile che lo prevede. Anzi no, in realtà ne prevede soltanto cinque, di anni: ma poco importa, per salvare una società gloriosa come la Lazio, uno strappo alla regola è possibile e addirittura doveroso. La Lazio; mica il Napoli, la Fiorentina, l'Ancona...vuoi mettere? E poi è Pasqua, e anche i nostri governatori sono più buoni, più magnanimi: eppure allo stesso tempo inflessibili, per cui sono convinto che tra 23 anni - a proposito, si giocherà ancora a calcio? - l'ormai anzianotto Lotito avrà pagato fino all'ultimo centesimo.

Pena: forse, la rateizzazione in altri 23 anni...
"...potevamo ottenere qualcosa di più": non ci ho dormito pensando a queste parole, sapete? Cioè, dove non è riuscito Lotito potremmo riuscire noi tutti, magari con un po' di fortuna e di bravura in più, giusto? Dunque il progetto è questo: chi di voi ha un'impresa, o un'attività commerciale di qualsiasi tipo, smetta di pagare il fisco. Immediatamente. Dopodichè, all'arrivo della Guardia di Finanza, chiedete se è possibile rateizzare le vostre pendenze in 25, 30, 40 o 50 anni: probabilmente esiste anche un apposito modulo. Magari inscenate anche un sit-in di parenti e amici davanti alla sede della vostra azienda. Se riuscite a battere il record di Lotito, fatemi un fischio. Sono sicuro che, anche nel vostro caso, quello Stato magnanimo di cui sopra non vi farà mancare il suo supporto.