Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Tutti i gioielli della baby Olanda di Van Basten

Tutti i gioielli della baby Olanda di Van Basten
giovedì 31 marzo 2005, 13:082005
di Alessio Calfapietra
Da Babel fino a Castelen, la nazionale dei tulipani parla una lingua giovane

Marco Van Basten dimostra di saper riconoscere il talento dei giocatori, forse perchè abituato a convivere con il proprio, eccezionale e troppo presto messo a tacere da un terribile infortunio. Così la nazionale Orange viene arricchita da tanti calciatori che dovrebbero militare addirittura nell'under 21 o nell'Under 20. E certe volte risultano decisivi. Come Ryan Babel, nel goal del raddoppio contro la Romania, un attaccante non ancora titolare con l'Ajax, ma già protagonista con la nazionale maggiore, nonostante i suoi diciotto anni.

Si candida ad un posto anche il suo compagno di squadra Hedwiges Maduro (nella foto), di un anno più grande e che ha debuttato con i lancieri appena un mese fa. Per tacere poi di Romeo Castelen, a segno contro l'Armenia, punta del Feyenoord di 22 anni, nel mirino dell'Inter (insieme al 25nne esterno Mathijsen del fenomenale Az Alkmaar). Una curiosità: Babel e Maduro insieme assommano appena quattordici apparizioni con l'Ajax.