Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Carlo Mazzone: "Scommetto su Luca Toni"

Carlo Mazzone: "Scommetto su Luca Toni"
martedì 12 settembre 2006, 14:502006
di Appi .
fonte di Michela Lanza per Il Firenze
Ma l'ex allenatore di Fiorentina e Livorno invita a non dimenticare il bomber amaranto Lucarelli: «Ha grande carisma»

Domenica si giocherà all'Armando Picchi il derby tra Livorno e Fiorentina. Tra le due toscane che sono uscite sconfitte dalla prima di campionato. La squadra viola non ha mai avuto tanta fortuna sul campo degli amaranto, ma cercherà l'inversione di tendenza per smuovere quella classifica ferma a -19. Carletto Mazzone, che ha iniziato la sua carriera da allenatore sulla panchina viola e l'ha momentaneamente interrotta su quella del Livorno, non fa pronostici, ma scommette su Toni.
UN AMORE, quello del tecnico per Firenze, che è sempre molto saldo: «Quello che è successo al calcio è spiacevole. E personalmente sono molto dispiaciuto per la Fiorentina. Ho iniziato la mia carriera di allenatore a Firenze. Ci sono rimasto tre anni e posso garantire che quando un allenatore ha la possibilità di lavorare in una città come Firenze, le rimane inevitabilmente legato. Per questo, sono stato ancor più dispiaciuto di vedere la Fiorentina coinvolta in Calciopoli e adesso pagarne le conseguenze con forte penalizzazione ricevuta». E questo sicuramente rende difficile il cammino verso la salvezza: «Non sarà semplice per i viola questo campionato, ma non dico niente di nuovo. In questa serie A c'è stato un regresso sul piano tecnico delle squadre. La Fiorentina invece ha un valore tecnico importante. Ci sono 10-12 squadre che lottano per non retrocedere e la squadra viola può farcela tranquillamente a patto che affronti la stagione con tranquillità e serenità. Ha perso la prima,ma ci poteva stare contro una grande come l'Inter.

Prandelli non ha bisogno di consigli. Ai giocatori, invece, dico di non leggere mai la classifica e vivere alla giornata». Nella scorsa stagione, Mazzone esordi sulla panchina del Livorno proprio contro la Fiorentina, vincendo per 2-0: «A distanza di tempo posso dire che quella vittoria fu meritata. Il Livorno aveva giocatori di carattere e di valore che scesero in campo con la giusta concentrazione». Difficile però fare pronostici: «Sarà una partita difficile per la Fiorentina all 'Ardenza. Non me la sento proprio di fare un pronostico. Vincerà chi avrà più testa».
COME TANTI, anche Mazzone per il derby punta tutto su Luca Toni: «Dico senza dubbio lui. Punto sempre su Toni. Non sono troppo scontato vero? È partito bene ed ha ricucito il rapporto difficile che si era venuto a creare con la città nell'estate scorsa quando si era invaghito dell'Inter. Non dimentichiamoci che nel Livorno c'è un certo signor Lucarelli, che in quanto a carisma non è inferiore a nessuno. Diciamo che il derby tra Livorno e Fiorentina lo vincerà chi avrà il bomber più in forma. Donadoni? Non mi sembra giusto dare giudizi su Donadoni, ma penso di essere stato uno dei cinque-sei tecnici che avrebbero potuto ambire alla panchina azzurra .