Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Giovanni Galli: "Per la Champions sarà decisivo lo scontro diretto Fiorentina-Roma"

Giovanni Galli: "Per la Champions sarà decisivo lo scontro diretto Fiorentina-Roma"
martedì 7 marzo 2006, 11:352006
di Appi .
fonte fiorentinanews.com

L'ex portiere viola Giovanni Galli commenta al Pentasport di Radio Blu' la papera di Lobont che poteva costare cara alla Fiorentina: "Può succedere, ci sono periodi in cui stai bene e ti senti preparato ma succede l'imprevisto e invece quando sei in crisi passi indenne; io credo sia un buon portiere, aspettiamo ancora qualche partita. La strada è quella del lavoro e la società deve credere in questo giocatore: se lui sente la fiducia intorno non ci sono problemi. La svolta per i viola è stata a Parma, potevi cadere nel baratro dopo 2 sconfitte invece la squadra è stata brava, hanno recuperato e stravinto la partita; la Fiorentina se l'è sudata sul campo e da lì è ripartita la cavalcata. Per la Champions sarà un bel duello spalla a spalla con la Roma che è in grande salute e lo scontro diretto dirà molto. Per l'allenatore ci sono dei momenti in cui deve richiamare all'ordine la squadra: dopo la sconfitta con la Lazio Prandelli ha detto che avrebbe cambiato modulo di modo che tutti rientrassero in gioco ma poi non puoi rinnegare 8 mesi di lavoro. In Champions vorrei commentare Arsenal-Real Madrid o anche Barcellona-Chelsea ma la prima può regalare grandi soprprese.

Cassano è un giocatore straordinario che però è condizionato dal personaggio e non ha mai pagato quando ha sbagliato come invece ha fatto Bojinov. Gli esterni a Cagliari? Jorgensen gioca di sicuro, gli altri se la giocano; a sinistra loro hanno Agostini che se lo attacchi soffre quindi Prandelli potrebbe partire con Fiore che dà più garanzie e poi mettere Jimenez, bravo nell'uno contro uno. La partita è difficilissima perchè il Cagliari in casa ha un campo strano con le tribune attaccate al campo; poi sono sulle ali dell'entusiasmo e Sonetti ha rivoluzionato la squadra però dalla Fiorentina ci si può aspettare di tutto; dopo Parma anche in trasferta può dire la sua. Gli allenamenti danno indicazioni per quale giocatore scegliere ma se i due in ballottaggio stanno bene l'allenatore ha già chiaro chi mettere anche se magari li tiene in sospeso per stimolarli".