Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter: Mancini chiede più concentrazione

Inter: Mancini chiede più concentrazione
lunedì 6 marzo 2006, 21:232006
di Ilario Imparato

Il gol di Materazzi ha evitato all'Inter la sconfitta a Roma. Roberto Mancini: "Dobbiamo iniziare meglio le partite". Il tecnico non trova pero' spiegazione a questo atteggiamento dei nerazzurri, che quando vanno in svantaggio raramente riescono a ribaltare il risultato: "Non ne conosco al momento il motivo, ne parlero' domani con i ragazzi. Rispetto alla passata stagione abbiamo qualche difficolta' in piu' a fare gol. Avevamo preparato la partita per essere subito aggressivi e non l'abbiamo fatto - e a Inter Channel racconta - Poi abbiamo subito un gol in maniera stupida e ci siamo esposti al contropiede della Roma, la loro arma migliore in questo momento. La Roma non ha creato tante occasioni da rete nel primo tempo, ma noi abbiamo tenuto un ritmo basso e non riuscivamo a essere pericolosi. Nel secondo tempo abbiamo giocato con la giusta voglia e con la cattiveria agonistica necessaria, era quello che avremmo dovuto fare dall'inizio. Abbiamo dimostrato piu' volte di saper iniziare bene la partita, dobbiamo riprendere a farlo con continuita'". Hanno fatto discutere anche le scelte iniziali di Mancini, che ha inserito dal primo minuto Wome e Burdisso: "Li ho preferiti per due motivi. Desideravo avere piu' spinta sulla fascia perche' la Roma giocava con una sola punta.

Poi avevamo tre diffidati, e mi riferisco a Materazzi, J. Zanetti e allo stesso Burdisso, poteva esserci il rischio che venissero ammoniti tutti e tre e ci saremmo ritrovati contro la Sampdoria senza difensori a disposizione - spiega il tecnico - Per quanto riguarda Figo, invece, ho pensato che un calciatore, a 33 anni, possa meritare un po' di riposo, soprattutto se e' sempre utilizzato con continuita'. Il suo ingresso ha cambiato la partita? A volte basta poco. Come ad Amsterdam quando Javier Zanetti ha avuto uno scambio di idee abbastanza duro in campo con Adriano". Ora per l'Inter c'e' la Sampdoria, che precede la gara di Champions League contro l'Ajax per il passaggio ai quarti. Anche il campionato non va abbandonato, ora che il Milan ha leggermente allungato verso il secondo posto. "Spero che la squadra vinca sabato contro la Sampdoria, non sara' un partita semplice. Dovremo cercare di fare piu' punti possibile da qui alla fine del campionato, poi vedremo che cosa avremo ottenuto - afferma Mancini - Non possiamo ancora pensare alla Champions League perche' abbiamo una partita importante in campionato contro una Sampdoria che arriva da qualche sconfitta anche immeritata. Sara' una gara dura, ma dovremo cercare di giocare come abbiamo giocato nel secondo tempo di domenica".