Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Legale Reggina Calcio: "Non c'erano presupposti per conciliazione"

Legale Reggina Calcio: "Non c'erano presupposti per conciliazione"
venerdì 22 settembre 2006, 18:272006
di Claudio Cordova

Tutto come da copione: anche per la Reggina non c'è stata la possibilità di conciliare alcunchè con la FIGC. La società andrà all'Arbitrato del CONI, che si riunirà dopo la metà di Ottobre. Poche ore dopo l'udienza davanti alla Camera di Conciliazione, ai microfoni di Radio GS Channel, nella trasmissione "Pagine Amaranto", Carlo Morace, legale della società calabrese è intervenuto così: "Non c'erano i presupposti per effettuare la conciliazione.

La Reggina ha chiesto la completa assoluzione e quindi una serie A, senza penalizzazione, ma la Federazione non è stata disponibile ad accettare, nè a trattare uno sconto di pena. Andremo all'Arbitrato del CONI." Il legale della Reggina si sofferma sulle presunte intercettazioni che potrebbero coinvolgere anche le altre squadre: "Non so se esistano davvero queste intercettazioni, non abbiamo potuto visionare quanto accertato dalla Procura di Napoli e questo rappresenta, indipendentemente dalla presenza di queste conversazioni, una grave violazione del diritto di difesa ai danni della Reggina Calcio."