Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Massimo Orlando parla di Milan-Fiorentina

Massimo Orlando parla di Milan-Fiorentina
sabato 25 marzo 2006, 18:392006
di Appi .
fonte di Raffaella Bon per violanews.com
"Un quarto posto da difendere in tutti i modi"

La Fiorentina è a Milano, per preparare la partita delicata di sabato sera a San Siro. Da parte dei tifosi c'è grande voglia di ottenere una vittoria importante, non solo per la classifica, ma anche come riscatto morale per il Presidente Della Valle, oggetto di critiche da parte di Berlusconi.
Che partita ti aspetti?
Una partita insidiosa. Il problema sarà il centrocampo nella fase di possesso palla: con i giocatori che hanno la Fiorentina avrà delle difficoltà. Forse Prandelli metterà un giocatore in più per cercare di creare superiorità a centrocampo.
Montolivo?
Ho letto paragoni esagerati nei suoi confronti. Secondo me non poteva finir meglio che essere allenato da uno come Cesare Prandelli.. Montolivo lo vedo come trequartista, bravo in fase offensiva, si inserisce molto bene ma ha le qualità anche per fare reparto difensivo. Bravissimo Prandelli ad inserirlo al momento giusto, l'ha preparato e non l'ha messo in campo subito per paura di bruciarlo. Cosa che prima in realtà poteva succedere, invece quest'anno abbiamo un allenatore bravo dal punto di vista psicologico. Le qualità il ragazzo le ha fatte vedere, è pronto ormai per dare battaglia.
Partita di ex, Pancaro e Brocchi, ma anche Rui?
Hanno vissuto dei bei momenti al Milan, gli anni dello scudetto. Credo che sentiranno la partita. Quando giochi in queste società si tende a non avere queste sensazioni. Più facile vedere Rui Costa emozionato a Firenze anche se sono passati tanti anni. Milano è una piazza importante ma non ti dà le stesse sensazioni come Firenze o Roma che sono piazze calde. Maldini sebbene sia da venti anni al Milan non ha mai avuto un accoglienza particolare. Saranno emozionati lì per lì, ma poi giocheranno per il bene della Fiorentina.


Toni è il miglior centravanti? Peccato per i rigori...
Di sicuro parlano i numeri. Si pensava che la media gol raggiunta quest'anno fosse frutto del caso. Obiettivamente adesso fa parte dei campioni. Vede la porta da tutte le parti, è molto forte fisicamente. Per il rigore sbagliato può succedere. Dispiace perché le partite che si giocano di settimana in settimana, sono sempre più equilibrate e un gol su rigore spesso può risolvere un risultato. A Cagliari avrebbe fatto guadagnare quattro punti sulla Roma.
La Fiorentina entra in un girone di tre partite difficili?
Le metto tutte tre allo stesso livello, come difficoltà ma le partite sono fatte da episodi. Se si riesce a sbloccare la partita subito con gol di Toni come è successo sarà un elemento a nostro favore. Importante che la squadra continui a giocare così con il cuore, grinta e determinazione.
Ti aspettavi di vedere una Fiorentina lottare per il quarto posto?
Il quarto posto della squadra di Prandelli fino ad adesso è meritatissimo ed anche se ho visto un leggero calo, fisiologico, dal punto di vista della forma, Toni e compagni hanno tutto per confermarsi nei prossimi mesi. La Fiorentina ha una società fortissima, un gruppo che è consapevole dei propri mezzi ed un allenatore che ha dato una sua fisionomia alla squadra.
Si può arrivare così a fine stagione?
Ho fatto una scommessa inizio stagione: secondo me la Fiorentina arriva tra le prime quattro squadre. Milan Inter e Juve sono le squadre favorite da sempre. Milan e Juve sono sempre lì, ma non è un caso. Dirigenti seri con programmi seri.