Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, Fontana: "Manca solo un vero numero 10 alla Fiorentina di oggi"

Napoli, Fontana: "Manca solo un vero numero 10 alla Fiorentina di oggi"
venerdì 17 marzo 2006, 15:582006
di Appi .
fonte di Luca Cellini per violanetwork.it

"Alla Fiorentina di oggi manca solo un numero 10 di cui innamorarsi, poi hanno tutto". Esordisce così un doppio ex di Fiorentina - Ascoli come Gaetano Fontana che quella maglia in viola l'ha indossata per un anno circa senza però trovare grandi giocate o il consenso totale dei tifosi gigliati. "Le stagioni che hanno segnato la risalita della Fiorentina dalla C2 alla serie A erano vissute talmente ad alta velocità che era impossibile programmare o crescere dal punto di vista anche tattico - spiega il centrocampista ora del Napoli - Sicuramente però so che tutti noi abbiamo dato il nostro contributo, provando a dare quel qualcosa che mancava ai tifosi della Fiorentina, cioè il sogno di essere vivi, nonostante il recente passaggio in C2. Fa un certo effetto vedere la squadra viola oggi quarta ma non perché è qualcosa di sorprendente ma perché è evidente che questa è la giusta collocazione per una città passionale e viscerale come è Firenze. Non si è mai soddisfatti fra i tifosi viola ma è giusto così forse, serve anche a crescere. Oggi la Fiorentina ha tutto: un grande tecnico, una società invidiata perché all'avanguardia ed una rosa di giocatori competitiva. Era evidente che vi fosse un certo solco fra la Fiorentina e la Roma, ma solo momentaneo, perché la squadra viola è qualche anno che non frequentava i piani alti della serie A". Ma Fontana è anche un grande ex di Ascoli. "Ricordo il 4 a 0 dell'anno della serie B.

Mi viene in mente la nostra partita quasi perfetta e il calore della gente che ci vedeva sconfiggere una grande squadra. L'Ascoli ancora in serie A l'anno prossimo è il risultato che c'è programmazione si può fare strada nonostante le limitate risorse finanziarie. Sono contento per Quagliarella, Parola, Coppola e tutti quei ragazzi che c'erano quando ancora vestivo la maglia bianconera. Nella Fiorentina faccio il tifo soprattutto per Fiore. Riceve in maglia viola le stesse critiche che ricevevo anch'io, in una città in cui erano in discussione anche Rui Costa e Batistuta. Figuriamoci.....Un pronostico per domenica? L'Ascoli venderà cara la pelle e secondo me potrebbe anche strappare un risultato positivo. Comunque Firenze è nel mio cuore e quando torno in quella città tutti mi dimostrano sempre un grandissimo affetto".