Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Serie A, il posticipo: Udinese-Fiorentina 1-0

Serie A, il posticipo: Udinese-Fiorentina 1-0
domenica 24 settembre 2006, 22:592006
di Francesco Graffagnini

Vanno all'Udinese i tre punti in palio nel posticipo della 4° giornata tra i padroni di casa e la Fiorentina.
Trenta minuti in cui le due squadre si studiano senza creare particolari occasioni da gol, poi i bianconeri cominciano il loro pressing e al 33' vanno vicini al vantaggio con Iaquinta ma al 40' il risultato cambia: lancio in profondità di Muntari, Kroldrup sbaglia il tempo dell'intervento e proprio Iaquinta non perdona insaccando la palla in rete alle spalle dell'incolpevole Frey. Secondo gol in quattro partite per il bomber bianconero che continua a lanciare chiari messaggi al ct azzurro Donadoni che finora non l'ha chiamato.
I viola provano a reagire ma, a margine di un'azione di firma gigliata, in un contrasto nell'area bianconera va giù Jorgensen, per l'arbitro non è rigore anzi, ammonisce l'ex di turno per simulazione.


Nella ripresa Prandelli tira fuori Pazienza inserendo Liverani ma i viola non riescono ad arrivare dalle parti di De Sanctis se non con qualche timido tentativo dalla distanza così i friulani provano ad arrotondare il risultato: cross di Di Natale dalla destra, sulla palla arriva Felipe che però perde l'attimo buono a due metri da Frey.
Nuovo cambio per la Fiorentina: fuori Jorgensen, dentro Reginaldo. L'ingresso del brasiliano dà maggiore verve al reparto avanzato viola e proprio l'ex attaccante del Treviso è il protagonista di una bella progressione sulla destra che termina con la conclusione di Toni che si vede negare il gol dal salvataggio sulla linea di Zapata prima e De Sanctis poi. Gli ospiti ci credono e con Mutu vanno vicini al pareggio in due occasioni ma De Sanctis oggi è insuperabile così è inevitabile la terza sconfitta su quattro partite per la Fiorentina che a -16 in classifica comincia a temere per il suo futuro.