Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Triestina, Agostinelli: "Il problema è il gol"

TMW A CALDO - Triestina, Agostinelli: "Il problema è il gol"
martedì 14 marzo 2006, 09:572006
di Christian Seu
"Da quando sono qui abbiamo segnato appena un gol"

Sconfitta amara per la Triestina contro il Cesena: gli uomini di Agostinelli, che hanno dominato per lunghi tratti il gioco, devono arrendersi ad un guizzo dell'irresistibile Papa Waigo.

In sala stampa, il tecnico anconetano prova ad analizzare la sconfitta, evidenziando un problema non da poco: "Ci manca il gol. Nelle tre partite con me in panchina, ne abbiamo segnato solo uno, peraltro su calcio di punizione (gol vittoria di Mammarella contro il Brescia, ndr): devo spronare i centrocampisti a provare la soluzione da fuori, oggi ci è mancata questa alternativa".
E' evidente come alla squadra giuliana manchi un centravanti di peso da affiancare all'ottimo Eliakwu: Borgobello è in evidente ritardo di condizione e continuamente bersagliato da infortuni, per Tulli la stagione è finita, mentre dovrebbe rientrare dopo oltre sei mesi di stop Ciullo.
Le scelte in sede di calciomercato di Tonellotto si fanno sentire, oltre che sul piano societario, anche su quello tecnico.

A proposito, la cifra stimata dai commissari per l'acquisizione della società alabardata si aggira attorno ai 5 milioni di euro. L'imprenditore Stefano Fantinel, pronto a rilevare il pacchetto azionario della società ora in mano al trio De Falco-Lonzar-Consoli, ha fatto un passo indietro: "Cinque milioni è una cifra che ci ha spaventato: mi sono preso due giorni di tempo per riflettere, poi parlerò nuovamente coi commissari".