Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Brasile: Zagallo smentisce Teixeira

Brasile: Zagallo smentisce Teixeira
giovedì 2 agosto 2007, 19:172007
di Ilario Imparato

L'unico a smentire con decisione le affermazioni di Ricardo Teixeira, presidente della federcalcio brasiliana (Cbf), e' stato l'allora coordinatore tecnico, Mario Lobo Zagallo. Tutti gli altri diretti interessati hanno preferito mantenere un silenzio eloquente. ''Non posso credere che il presidente abbia detto cose del genere. E perche' dirlo solo adesso? Se fosse vero, con le decine di cronisti che seguivano ogni passo dei giocatori, storie del genere sarebbero venute fuori di sicuro. E anche noi della commissione tecnica saremmo venuti a saperlo, e invece non ne abbiamo saputo niente semplicemente perche' quelle sbronze non sono mai esistite'', ha dichiarato Zagallo al quotidiano Estado de S.Paulo, che ieri aveva pubblicato le dichiarazioni di Teixeira. Secondo il presidente della Cbf, nel Mondiale in Germania ''c'erano giocatori che tornavano al ritiro alle 4 o alle 6 del mattino, completamente ubriachi''.

Secondo il quotidiano, nessuno dei giocatori della Selecao convocati dal ct Carlos Alberto Parreira ha voluto rilasciare dichiarazioni a riguardo. ''Un silenzio eloquente'', commenta il giornale. Una fonte anonima della commissione tecnica ha invece aggiunto maggiori dettagli a quello che Teixeira aveva definito ieri ''il clima di festa, e non di preparazione ad un Mondiale''. ''A Konigstein [sede del ritiro della Selecao, ndr], i giocatori tornavano a gruppetti dai locali notturni all'alba, o addirittura di mattina, e c'erano persino stanze riservate nell'albergo perche' i giocatori potessero portarsi dietro donne'', ha detto la fonte del quotidiano, che non ha voluto identificarsi. Dopo la disastrosa avventura della squadra brasiliana ai mondiali in Germania, sia Kaka' sia Juninho Pernambucano (i giocatori notoriamente meno mondani) avevano velatamente criticato il comportamento di vari compagni.