Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Decreto antiviolenza: ci sono modifiche

Decreto antiviolenza: ci sono modifiche
giovedì 29 marzo 2007, 09:162007
di Ilario Imparato

In particolare, e' stato modificato l'art.7, laddove si interviene sull'art. 583-quater del codice penale: alla Camera era stato introdotto il reato di lesioni gravi o gravissime provocate ai tutori dell'ordine "in occasioni di manifestazioni sportive". I senatori, ha spiegato Lucio Malan (Fi), "hanno ritenuto che cio' rivestisse un profilo di incostituzionalita', perche' non fa differenza se qualcuno rompe la testa a un poliziotto in occasione di una partita o di un festival di Sanremo" e quindi e' stato ripristinato il testo originario del decreto che si riferiva a fatti accaduti "in occasione di servizio di ordine pubblico". La seconda modifica, all'art.10, riguarda gli adempimenti a carico delle societa' che utilizzano gli impianti. In origine, il testo prevedeva che le societa' "possono provvedere" all'adeguamento degli stadi.

Il Senato lo aveva modificato in "provvedono", ma la Camera lo aveva successivamente ripristinato come "possono provvedere" aggiungendo che cio' avveniva senza oneri per la finanza pubblica. I senatori hanno ristabilito la dizione "provvedono", mantenendo l'esclusione di oneri a carico dello Stato. Malan confida in una rapida approvazione da parte dell'aula in modo da poter procedere celermente con l'approvazione definitiva a Montecitorio. "Certo, il decreto scade il 9 aprile, che e' anche Lunedi' dell'Angelo, ma confido nell'importanza del voto unanime verificatosi nelle commissioni e tutti i capigruppo del centrodestra sono stati allertati" perche', ovviamente, il tutto si concluda prima di Pasqua.