Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Emiliano Moretti: "Non siamo credibili"

Emiliano Moretti: "Non siamo credibili"
mercoledì 7 marzo 2007, 09:492007
di Ilario Imparato

''Si parla sempre di eliminare la violenza dagli stadi, di eliminare i teppisti, ma se i primi teppisti siamo noi in campo poi diventa difficile essere credibili''. Emiliano Moretti, ex Fiorentina e ora al Valencia, commenta cosi' su Sky la rissa del Mestalla. Il giocatore italiano non giustifica il compagno di squadra David Navarro per il pugno a Burdisso. ''Lui e' un ragazzo normalissimo, sinceramente non riesco proprio a capire il gesto. Sono in una situazione difficile perche' sono un suo compagno, ma rivedendo le immagini non posso nascondermi dietro il dito mignolo...''. Moretti racconta che a fine partite e' corso ad abbracciare Ayala.

''Poi mi son girato ed ho visto cinquanta persone in campo. Sinceramente ho capito ben poco, ho cercato solo di separare qualcuno. Riguardando le immagine e' veramente qualcosa di assurdo''. Ripensando al doppio incontro con l'Inter ammette che ''la fortuna e' stata di fare gol a San Siro. Per il resto, se guardiamo il totale, sono state due partite molto tirate, molto equilibrate. Poteva passare il turno entrambe le squadre, anzi credo che non sarebbe stata una sconfitta neanche se fossimo usciti noi''.