Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

ESCLUSIVA TMW - Ciaramitaro: "Torno a Palermo con tanta voglia di far bene"

ESCLUSIVA TMW - Ciaramitaro: "Torno a Palermo con tanta voglia di far bene"
mercoledì 31 gennaio 2007, 20:472007
di Francesco Graffagnini

Fresco 'acquisto' del Palermo, anche se poi in realtà di acquisto non si tratta essendo rientrato dal prestito in Emilia, Maurizio Ciaramitaro (24), duttile centrocampista palermitano che ha disputato la prima parte di stagione a Parma, oggi è tornato a casa e Tmw ha raccolto le sue impressioni a quasi due ore dalla conclusione del calciomercato.

Dopo aver già fatto parte di questo gruppo nel ritiro estivo, rientri alla base: con che spirito torni a Palermo?
"Già al termine del ritiro estivo poi però m'era stato detto che quest'anno avrei avuto bisogno di andare a giocare per fare esperienza magari in Serie A e per fortuna si è concretizzato il mio passaggio al Parma che mi ha dato la possibilità di giocare in tutte e tre le competizioni, campionato, Coppa Uefa e Coppa Italia. Ora però da palermitano non posso che essere felice di giocare nella squadra della mia città e quindi torno con la voglia di far bene, di mettermi a disposizione di Guidolin e quando il mister mi darà l'opportunità di giocare, darò il massimo e cercherò sempre di farmi trovare pronto".

Augurandoti che magari questa prima opportunità che corrisponderà chiaramente col tuo esordio con la maglia rosanero, sia proprio alla 'Favorita'...
"Quello sicuramente perché comunque sarà un'emozione unica scendere in campo alla 'Favorita' però è indifferente, in casa o fuori, non appena verrò chiamato in causa, sarò felicissimo e ripeto, darò il massimo per aiutare il più possibile i miei compagni".

L'esperienza a Parma cui facevi riferimento prima, immaginiamo sia stata importante perché ti ha dato la possibilità di misurarti da protagonista in palcoscenici importanti
"Assolutamente sì, come dicevo prima, per me è stato importante in questi mesi giocare e trovare spazio in competizioni finora mai disputate, anche se l'esperienza di Parma ha avuto per me qualche lato negativo...".

Ecco. Quando il tuo nome è cominciato a rimbalzare nelle cronache di mercato si è vociferato proprio che c'era qualcosa che non andava a Parma... puoi chiarirci meglio quest'aspetto?
"In tutta sincerità preferisco di no anche se comunque non è niente di particolare... Diciamo che il mister ha fatto delle scelte, io ne ho preso atto e ne ho fatto delle altre, poi abbiamo avuto comunque un chiarimento da uomini e io ho deciso che era meglio cambiare aria".

Sulle tue tracce c'era anche il Siena ma c'è stato effettivamente un contatto o si trattava solo di indiscrezioni?
"Sì, il Siena era molto interessato a me ed infatti, se non ci fosse stata la possibilità di tornare al Palermo, sarei andato proprio in Toscana".

Ora in rosa ti toccherà comunque sgomitare per trovare spazio: come pensi vivrai la cosa?
"La squadra sta disputando un gran campionato e quindi chiaramente sarà difficile trovare spazio però questo non è un problema perché tornando qui sapevo a cosa andavo in contro e quindi non penso che vivrò male la cosa. Mi allenerò sempre bene sperando un giorno di poter avere una chances".

Parlando proprio del gran campionato disputato da questo Palermo: come vedi questa corsa al secondo posto con la Roma?
"A dire il vero io sono dell'idea che per Palermo città e squadra dovrebbe essere già un onore arrivare anche quarti e accedere quindi ai preliminari di Champions League, quindi personalmente non penso alla corsa sulla Roma, però è chiaro che in questa seconda parte del campionato sarà necessario cercare di andare sempre meglio, migliorando i propri risultati, per evitare cali di concentrazione e per non perdere di vista i giallorossi, ma ribadisco che va già bene accedere ai preliminari".

Venerdì ci sarà il discusso derby tra Catania e Palermo: tu pensi di essere tra i convocati?
"Sinceramente non lo so. Fisicamente sto bene e non ho problemi e mi auguro di essere tra i convocati però è chiaro che l'ultima parola spetterà al mister".

La tua posizione contrattuale con il sodalizio rosa?
"Sono legato al Palermo da un lungo contratto che prevede, oltre alla stagione in corso, altri quattro anni".

© Riproduzione riservata