Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ferguson prigioniero della moglie: c'è il trasloco, niente amichevoli

Ferguson prigioniero della moglie: c'è il trasloco, niente amichevoli
mercoledì 8 agosto 2007, 13:242007
di Christian Seu
fonte Kataweb

Quando una moglie si impunta, è difficile fargli cambiare idea. Anche ad un mago della panchina come Sir Alex Ferguson, 'costretto' dalla consorte Cathy a rinunciare a due amichevoli del Manchester United per restare a casa ad occuparsi del trasloco. Ferguson ha provato a mettere il lavoro davanti alla famiglia, ma stavolta non c'è stato niente da fare. La signora del tecnico campione d'Inghilterra con lo United non ha voluto sentire ragioni: c'è da pensare al trasloco, quindi niente trasferta per le amichevoli.
Ferguson avrebbe dovuto seguire il Manchester nelle gare contro gli scozzesi del Dunfermline e gli irlandesi del Glentoran.

''Le ho detto che avevo una partita ma lei non ne ha voluto neanche parlare -ha raccontanto l'allenatore-. Ha detto che era un'amichevole e quindi dovevo restare a casa e aiutarla''. L'unica consolazione per Ferguson, che sarà sostituito dai vice Mike Phelan e Carlos Queiroz, è che non sedendo in panchina eviterà di sentirsi in imbarazzo contro due squadre a lui molto care: ''In effetti mia moglie mi ha salvato da una scelta difficile. Mio padre ha giocato per il Glentoran, ma io sono anche molto legato al Dunfermline, dove ho giocato il miglior calcio della mia carriera prima di passare ai Rangers Glasgow''.
Sir Alex, però, potrebbe mancare al debutto con la maglia dei 'Red Devils' dell'argentino Carlos Tevez, pronto a scendere in campo nel caso in cui dovesse arrivare il via libera per il trasferimento definitivo dell'attaccante al Manchester United.