Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Moratti prudente: "Campionato ancora lunghissimo"

Inter, Moratti prudente: "Campionato ancora lunghissimo"
lunedì 29 gennaio 2007, 17:202007
di Maurizio Libriani
fonte inter.it

Massimo Moratti, all'uscita dagli uffici della Saras dopo la mattinata di lavoro, ha rilasciato una breve intervista ai cronisti in attesa.

Dottor Moratti, è soddisfatto per la bella vittoria di Genova anche se è arrivata con un po' di sofferenza?
"Le partite non sono mai facili e ogni partita è diversa dalle altre. Sinceramente, mi faceva un pò paura il fatto della ripetizione, ovvero rigiocare una partita che avevamo vinto abbastanza facilmente pochi giorni prima: questo poteva diventare un problema, perchè era naturale pensare che la squadra avversaria non avrebbe voluto fare nuovamente brutta figura. Invece, è andata bene. Abbiamo giocato bene anche con una formazione diversa da quella di mercoledì in Tim Cup. Quindi sono soddisfattissimo".

Probabilmente l'episodio della testata di Del vecchio a Marco Materazzi e la conseguente espulsione del giocatore della Sampdoria dopo pochi minuti ha agevolato il compito dell'Inter...
"E' come la storia della serie B della Juventus... L'Inter è stata avvantaggiata solo perchè Del vecchio ha dato una testata a Materazzi e quindi, involontariamente, ha avvantaggiato l'Inter, ma solo per questo".

E' la 14a vittoria consecutiva della stagione. La Snai ha addirittura deciso di pagare in anticipo le scommesse a chi aveva pronosticato l'Inter vincente a inizio stagione. Crede che si possa ancora perdere questo scudetto?
"Certe cose lasciamole credere alla Snai... Io conservo tutta la prudenza necessaria perché il Campionato è ancora lunghissimo".

Presidente, a Genova Roberto Mancini ha festeggiato la 150° panchina con l'Inter. Un bel traguardo...
"Sì. Riferendosi a me, che ne ho cambiati un pò di allenatori, senza dubbio... (ndr.: sorride). Spero che ne faccia 1500".

Ieri sera, al termine della partita con la Sampdoria, lo stesso Mancini ha definito Ibrahimovic 'da pallone d'oro'. Concorda?
"Ibrahimovic sta giocando veramente molto bene. Quindi lo si può anche affermare perché sta giocando alla grande ed è un ragazzo professionalmente molto serio, che non si monta la testa per queste cose. Sta facendo vedere delle cose straordinarie2.

Presidente, non le chiedo, ovviamente, la data della firma del rinnovo del contratto di Mancini, ma quanto è disposto ancora ad aspettare una decisione?
2Non sono io che aspetto una decisione di Mancini, o lui che aspetta una decisione mia. C'è proprio un accordo tra noi due che mette in condizione di poter stare tranquilli".

Pare che il Real Madrid abbia offerto al Milan Antonio Cassano, in cambio di Ricardo Oliveira. È una notizia che la interessa in modo particolare?
"Terribile...(ndr.: sorride)".