Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

L'Avellino chiede chiarezza

L'Avellino chiede chiarezza
giovedì 29 marzo 2007, 16:352007
di Marco Frattini
fonte www.itvonline.it

Non vuole giocare a Cava il Ravenna. Lo ha fatto intendere chiaramente. Temeno i romagnoli un clima ostile. Ma l'Avellino è pronto a cautelarsi. Sono due settimane che la dirigenza biancoverde insiste nel puntualizzare come si cerchi in tutti i modi di agevolare la formazione di Pagliari. Aveva cominciato Galderisi, sottolienando come alla sua squadra non è stato mai regalato nulla. Al contrario qualcosa è stato sottratto, in termini di decisioni non del tutto chiare e trasparenti sul campo. Aveva continuano la proprietà con il Presidente Marco e l'amministratore delegato Massimo, chiedendo rigore per non falsare il torneo.

Ma le cose insistono a non girare per il verso giusto. L'ultima stoccata l'altro ieri. Ad inzio settimana l'annuncio della prima udienza di concializione con la data fissato il prossimo 12 aprile. Un ritardo imperdonabile. Come gli anticipi del Ravenna sottolineati da Maglione. Ora, per il rush finale, l'Avellino alza la voce.