Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La curva della Juve sta con Lapo

La curva della Juve sta con Lapo
giovedì 1 marzo 2007, 14:562007
di Fabrizio Di Clemente

Gli echi di Calciopoli, misti agli scandali che hanno coinvolto negli ultimi anni la dirigenza juventina, dividono ancora la folta rappresentanza del tifo ultras bianconero. La maggior parte dei tifosi della Signora, come dichiara il responsabile della curva sud Scirea Fabio Germani, si schiera a fianco di Lapo Elkann: "Siamo vicini a Lapo dopo le sue dichiarazioni al "New York Times" - afferma - e prendiamo le distanze dai dodici anni della Triade. Per noi Lapo rappresenta il futuro della Juventus. Uniti nella fede, uniti nella speranza che la Juventus tornerà dove merita di stare, perché così impone la sua storia ricca di gloria e di trionfi, noi tifosi bianconeri della curva sud Scirea (Drughi e Bravi Ragazzi, ndr) e della curva nord (Tradizione, ndr), oggi più che mai vogliamo testimoniare con orgoglio la nostra vicinanza a Lapo Elkann".

Una difesa che lascia spazio anche all'attacco verso la "triade" bianconera finita sotto accusa dopo le vicende di Calciopoli: "Una volta di più - dice Germani - vogliamo prendere le distanze da quel gruppo dirigente che ha retto il club per dodici anni e che adesso appartiene al passato. Lapo Elkann, invece, rappresenta il futuro dell'immortale Juventus". Non tutti però sono daccordo, a sentire la posizione dell'associazione "GiùlemanidallaJuve": "Gran parte della tifoseria è profondamente grata per quanto operato dalla triade negli stupendi dodici anni che ci hanno visti all'apice del calcio mondiale".