Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Maradona: "Messi è uguale a me"

Maradona: "Messi è uguale a me"
sabato 4 agosto 2007, 12:312007
di Diego Anelli
fonte www.datasport.it

Diego Armando Maradona e` tornato in campo a quattro mesi dall`ultimo ricovero in ospedale. Lo chiamavano `Pibe de Oro`. Ma pare piu` che altro un`Araba Fenice, capace di rinascere ogni volta dalle proprie ceneri. Maradona sembra avercela fatta ancora una volta. Dopo l`ennesimo abuso di alcool che lo aveva portato al ricovero in ospedale non piu` tardi di quattro mesi fa, `El Diez` e` tornato in campo nel corso di un`esibizione di showball tenutasi a Rosario, in Argentina. Contro una selezione uruguaiana ha difeso i colori della propria nazione, riuscendo a portare i suoi, tra cui l`ex interista Matias Almeyda, al successo per 8-5 davanti a 6000 spettatori. Maradona e` anche andato in rete dal dischetto, ma soprattutto, e` stato protagonista di un divertente siparietto con l`erede Lionel Messi. L`ex napoletano ha innanzitutto parlato del proprio momento con grande orgoglio: `C`era chi pensava che non sarei nemmeno riuscito a camminare dopo quello che mi era successo. Ora, invece, corro anche dietro a un pallone.

Ho dimostrato che posso tornare al cento percento`. Poi il dialogo con un emozionatissimo Messi: `Dovrebbe vestire lui la maglia numero 10 dell`Argentina, perche` i nostri tifosi sperano in lui per vincere qualcosa in futuro. Non soffre le tensioni e quando entra in campo cerca di divertirsi. Piu` passa il tempo e piu` acquisisce forza ed esperienza. Pendiamo tutti dalle sue giocate`. Poi l`incoronazione: `Siamo tutti e due mancini, abbiamo vinto un Mondiale Under 20 e abbiamo segnato un gol di mano senza che nessuno se ne accorgesse. Messi e` uguale a me`. Si spera solo dentro al campo.