Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, De Laurentiis: "Spero di posizionarmi tra il 10° e il 12° posto"

Napoli, De Laurentiis: "Spero di posizionarmi tra il 10° e il 12° posto"
domenica 19 agosto 2007, 16:092007
di Giuseppe Di Napoli
fonte tuttonapoli.net da La7

All'interno alcuni passaggi evidenziati da Tuttonapoli.net, dell'intervista rilasciata da Aurelio De Laurentiis su La7 allo scrittore Alain Elkann.

"Il mondo del calcio? Non riesco a capire perchè i campionati sia europei che mondiali, non devono essere gestiti da noi privati. In fondo siamo noi che facciamo diventare campioni questi grandi del calcio. A mio parere, oggi come oggi, i veri imprenditori del calcio mondiale, dovrebbero riunirsi tutti insieme con lo scopo di rifondare un pò tutte le regole del calcio. L'Italia è un grande paese che dovrebbe dettare le regole al mondo intero, ma con la debolezza che si ritrova fatica a dettare regole anche nel proprio paese. Noi italiani finiamo sempre per ricadere sui nostri problemi e nel nostro provincialismo. Anche il campionato, la serie A e la B, sono tutte cose provinciali. Abbiamo un paese governato da gente troppo anziana. Per i nostri giovani non siamo riusciti a creare scuole e università all'altezza. Speriamo che l'Italia rialzi presto la testa perchè lo merita"

Se il Napoli andrà mai a giocare in Cina? "Mi auguro di si. Andrò lì anche per girare film"

Che campionato sarà? "Da parte nostra sarà un campionato di attesa, dove speriamo di posizionarci tra il il 10° e il 12° posto. Quest'anno sono tornate in A delle squadre che in passato erano in sofferenza, quindi sarà un campionato bellissimo e più interessante di sempre"