Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, Ghirardi: "Siamo vicini all'acquisto"

Parma, Ghirardi: "Siamo vicini all'acquisto"
mercoledì 24 gennaio 2007, 09:532007
di Ilario Imparato

''Siamo vicini, mi auguro che si concluda nel migliore dei modi''. Parola dell'imprenditore bresciano Tommaso Ghirardi, presidente del Carpenedolo (C/2), che in queste ore avrebbe compiuto gli ultimi atti per l' acquisto del Parma, tanto che nella citta' emiliana si vocifera che gia' domani potrebbe essere dato l'annuncio ufficiale. Ghirardi, 31 anni, amministratore delegato della 'Leonessa', azienda produttrice di cuscinetti a sfera, e' stato seguito per tutta la giornata a Carpenedolo da una troupe del tg di 'Tv Parma' e, a quanto si e' appreso, attenderebbe solo l'ok del ministro Bersani e di Enrico Bondi. ''Mi auguro che vada tutto bene, per il momento non c'e' nulla di ufficiale'', ha detto al cronista tra un impegno e l'altro, commentando poi anche la vittoria di domenica al Tardini contro il Torino: ''Il Parma ha fatto un'ottima gara, complimenti ai ragazzi e al mister, speriamo che sia di buon auspicio''. In giornata, per Ghirardi, anche un appuntamento dal notaio per sistemare l'ultimo possibile impedimento all'acquisto della squadra emiliana, il passaggio del pacchetto azionario del Carpenendolo a Paolo Mazza, vicepresidente fino ad oggi del club bresciano. Nel pomeriggio, puntata al campo sotto una pioggia battente assieme alla madre Gabriella Pasotti, per un colloquio con il tecnico e con lo staff dirigenziale, e poi con il suo successore alla presidenza. ''Tommaso e' una persona con un grande spessore umano'', dice di lui l'amico Mazza. Per il Carpenedolo, Ghirardi ha in progetto una collaborazione molto stretta con il Parma, come vivaio per i suoi giovani.
Il nome di Tommaso Ghirardi era stato fatto, tra gli altri, gia' all'indomani dell'asta bandita il 3 gennaio (4 milioni di euro il prezzo base) per garantire il passaggio dall'amministrazione straordinaria che gestisce la societa' dopo il crac Parmalat a un nuovo proprietario. Ma sembrava che il giovane imprenditore bresciano, tentato l'estate scorsa dal grande salto dalla presidenza del Carpenedolo alla serie A, fosse intenzionato a sfilarsi.

Si diceva che l' esplosione dello scandalo di 'calciopoli' lo avesse spaventato, e proprio all'inizio del 2007 il diretto interessato aveva escluso un ritorno di fiamma. Ora la possibile, anzi sembra probabile svolta, con l'intervento - secondo le indiscrezioni - anche di Banca Monte (30% del pacchetto azionario) e di un terzo socio. Ghirardi starebbe gia' lavorando con due procuratori, per far arrivare a stretto giro almeno un difensore, senza escludere altri 'colpi'. Tra i pretendenti al Parma si era fatto anche il nome di Flavio Briatore, che invece aveva detto no, cosi' come avevano fatto sapere di non essere interessati i presidenti dei due consorzi cittadini, quello del Parmigiano-Reggiano e del Prosciutto di Parma. Avevano smentito il loro interesse all' acquisizione pure Giambattista Pastorello, fino ad agosto presidente del Verona e dg a Parma con la famiglia Tanzi, e Luca Baraldi, gia' in societa' nel gennaio 2004 dopo il crac Parmalat e poi Ad della Lazio. E poi c'era la posizione della Renfisa Inversiones dell'ex presidente del Real Madrid Lorenzo Sanz (che aveva gia' versato un acconto di un milione di euro e una caparra di 7,5, senza pero' mai perfezionare l'acquisto tramite trattativa privata), e quella di Gaetano Valenza, imprenditore napoletano con residenza a Lugano, ma da tempo stabilmente a Parma e da sempre interessato alla societa' crociata. Una settimana fa Roberto Cappelli, consigliere delegato alla vendita del Parma, aveva detto che proprio in questi giorni sarebbe stato possibile definire il nuovo proprietario: ''Quelli che sono rimasti - aveva aggiunto - sono imprenditori seri che danno garanzie''. Il 'mister X' tra Sanz e Valenza, ora sembra quasi certo, sarebbe proprio Tommaso Ghirardi.