Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Bologna, Torrisi: "Io futuro allenatore? Non ne parliamo..."

TMW A CALDO - Bologna, Torrisi: "Io futuro allenatore? Non ne parliamo..."
domenica 28 gennaio 2007, 03:072007
di Germano D'Ambrosio
fonte Fabrizio Di Clemente

"Adesso sfogatevi che è un anno che non ci si vede!", scherza Stefano Torrisi in sala stampa, ed effettivamente oggi il trentaseienne difensore del Bologna era la novità più grande della formazione titolare di Ulivieri, viste la squalifica di Terzi e l'indisponibilità di Costa. A sentirlo, raggiante per la vittoria, pare sia stata una passeggiata... "La formazione era già decisa dal mister, sapevo che avrei giocato dal primo minuto. Lasciare tutto in sospeso è stato un modo per allentarmi tanta tensione, che infatti oggi non ho sentito... Dopotutto scendere in campo da titolare dopo 10 mesi di assenza, non avendo i 90 minuti nelle gambe, non mi dava molta tranquillità, e sarò onesto: non è nelle mie possibilità giocare sempre dal primo minuto. Invece alla fine è andato tutto bene. Ora spero che Terzi recuperi in fretta".

Torrisi ci tiene a sottolineare una cosa: "Non ho mai litigato con Ulivieri. Un battibecco, dopo 16 anni che lo conosco, è normalissimo e ci sta tutto. Non mi piace che sui giornali si sia ingigantita la nostra discussione in questo modo...". Ulivieri, peraltro, in settimana ha indicato proprio Torrisi come possibile futuro allenatore, ma lui neanche a pensarci: "Io potenziale allenatore? Non ne parliamo... Non riesco a pensarla allo stesso modo per più di dieci minuti da solo, figurati se riesco a far andare daccordo venti ragazzi su come la penso io...". Una nota di colore: Torrisi avrebbe giocato con il 7-1-2: "Con la paura che avevo, avrei messo sette difensori, io dietro e due punte davanti". Ovviamente scherza.