Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Spezia, Soda: "Era necessario trasformare le pacche sulle spalle in punti"

TMW A CALDO  - Spezia, Soda: "Era necessario trasformare le pacche sulle spalle in punti"
sabato 10 marzo 2007, 19:332007
di Marco Frattini
fonte Gianni Salis

Vallo a capire il calcio. Già perché lo Spezia bello e sciupone se ne sta in disparte e ne appare invece uno bruttino ma cinico. Vero Soda? "Diciamo che giocare contro l'Albinoleffe non era assolutamente facile. Loro sono una buonissima squadra. Ma oggi era importante fare punti: era necessario trasformare le pacche sulle spalle in punti, null'altro". Anche oggi tanti infortuni: Guzmann subito out, poi nel finale anche Colombo (distorsione) e Guidetti (crampi). Considerando che Varricchio e Do Prado sono anch'essi out per infortuni, l'unica punta buona per il match di martedì a Mantova... sei tu. Soda se la ride, ma fino a un certo punto.

"Beh, in effetti... Speriamo di recuperarne un paio altrimenti non so proprio chi metterci".
Donadoni si è lamentato dell'arbitraggio. "Dico solo che sullo 0-0 c'era un colossale rigore per noi per un altrettanto colossale fallo di mani di un loro giocatore che si è sostituito al loro portiere. Non so cosa aggiungere".
Tre punti, dunque importanti che consentono ai bianchi di respirare in vista della gara di Mantova. "Proveremo a giocarcela - chiude il tecnico di bianchi -. Loro sono uno squadrone, robusto e muscolare, che sa giocare a calcio. Ed anche noi sappiamo solo giocare a calcio, anche se dobbiamo imparare a gestire meglio le gare".