Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Torino, mercato in fermento

Torino, mercato in fermento
venerdì 3 agosto 2007, 13:252007
di Mario Ciampi

La dirigenza granata continua a lavorare sul mercato, sia in entrata che in uscita, per cercare di completare la rosa a disposizione di Walter Novellino.
Ancora da risolvere la questione-contratto di Rosina (richiesto un forte adeguamento rispetto a quanto attualmente guadagna il ragazzo) e fermo Di Michele per 3 mesi (squalifica), uno dei probabili sostituti dell'attaccante di Guidonia potrebbe essere il cileno Humberto "Chupete" Suazo, forte attaccante del Tigres Monterrey messosi in luce durante la Coppa America (gran gol a "cucchiaio" contro il Brasile); ma non finisce qui, perchè il diesse Lupo è a caccia di altri due difensori di qualità.
In lista di partenza Ivan Franceschini (proposto all'Empoli uno scambio, piu' conguaglio, con il "ribelle" Pratali), continuano ad arrivare richieste per Gabriele Cioffi: l'ultima da Brescia, che richiede anche Stellone (richiesto anche dalla Russia, offerti 4 milioni per lui) e propone in cambio l'ex Possanzini, ma i due calciatori granata non hanno voglia di scendere di categoria.
Per Melara, invece, è quasi fatta con l'Ascoli.


Gli obiettivi principali per la difesa restano Mantovani, cresciuto nel settore giovanile granata ed Andrea Ranocchia, piacevole sorpresa dell'Arezzo; il nuome nuovo è quello di Jorge Valdes, ex Empoli e Livorno.
E mentre sorgono problemi per Malonga (non ancora arriva il transfer), pare che il presidente Cairo abbia chiesto all'amico Moratti la comproprietà del cartellino di "SuperMario" Bolatelli ('90), forte attaccante dell'Inter messosi in luce durante le prime apparizioni dei nerazzurri.