Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Udinese, Soldati: "Sarà difficile trattenere i nostri gioielli"

Udinese, Soldati: "Sarà difficile trattenere i nostri gioielli"
martedì 20 marzo 2007, 09:422007
di Marco Frattini
fonte Monica Valendino per www.udineseblog.it

Dopo Pozzo e Zanzi, un altro importante esponente della società bianconera ha parlato pubblicamente del momento dell'Udinese. Si tratta del Presidente Franco Soldati, il quale dagli schermi della trasmissione sportiva di Telefriuli ha sostanzialmente ribadito i concetti espressi in precedenza dagli altri esponenti della società. In linea con quelle di Pozzo e Zanzi sono le dichiarazioni sulla gara di domenica scorsa:"La squadra si è comportata bene, ha dimostrato grinta e dinamicità anche se c'è da dire che il Livorno che ci siamo trovati di fronte non era al massimo della forma. Non è giusto comunque togliere meriti all'Udinese, che ha dato tutto fino alla fine. Sono soddisfatto degli innesti dei nuovi giocatori, mossa che si è dimostrata estremamente azzeccata. Sia Sivok che Zapotocny hanno dimostrato di essersi inseriti bene."
Argomento delicato quello del mercato. Zanzi aveva glissato, Soldati ha ammesso, riferendosi in particolare a Di Natale:"I nostri gioielli sono tutti difficili da tenere ad Udine!" In realtà, le premesse di Soldati erano state che "la campagna acquisti deve ancora essere pianificata, come anche le possibili cessioni.Per quanto riguarda la voce acquisti, ne abbiamo già fatti alcuni in prospettiva.

Per quanto riguarda le cessioni, quando arriveranno delle offerte faremo le debite valutazioni e decideremo." Il Presidente ha fatto però capire, come già detto, che ci saranno dei grossi nomi in partenza. Per quanto riguarda le speranze europee, seppur solo timidamente proposte, il Presidente pensa che, nell'eventualità, "la rincorsa andrebbe fatta su Empoli e Fiorentina. Anche il Palermo sta perdendo terreno e potrebbe essere invischiato nella lotta." Discorso stadio: i progetti per il Friuli sono ancora un mistero e Soldati si limita a dichiarare che "vedremo di ricoprire lo stadio, di togliere la pista di atletica e avvicinare curve e distinti." Fin qui, niente di nuovo. E nemmeno l'affermazione che "ci sarà una rivalutazione globale con valutazioni che faremo da qui ad un mese" aiuta a capirci di più. Non resta, quindi, che attendere il corso degli eventi.