Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cannavaro a Napoli? Adesso no

Cannavaro a Napoli? Adesso no
lunedì 13 ottobre 2008, 00:002008
di Michele Criscitiello
Nato ad Avellino il 30-09-1983, vive e lavora a Milano presso la redazione di Sportitalia. Inizia a collaborare con Eurosport. Giornalista e conduttore televisivo si occupa di calciomercato per l'emittente di Tarak Ben Ammar. Direttore di TMW.

Segnatevi questa data: 28 marzo 2009. Se pensate che sia quella giusta per poter chiudere la trattativa tra Fabio Cannavaro ed il Napoli siete fuori strada. La data sopra indicata si riferisce al prossimo impegno della Nazionale di Marcello Lippi, senza considerare ovviamente il prossimo match di qualificazione di mercoledì a Lecce. Cosa c'entra, adesso, l'Italia con il mercato del Napoli, vi starete chiedendo? Semplice: ogni volta che Fabio Cannavaro mette piede nel suo Paese, per rispondere alla chiamata della Nazionale, il cronista di turno gli pone la solita domanda sul suo eventuale futuro a Napoli. E la risposta, ogni volta, non può che essere la solita: "Sarei felice di tornare nella mia città ed il mio sogno sarebbe chiudere la carriera in azzurro". Se poi si aggiungono le dichiarazioni del fratello Paolo, bingo! La verità, però, è un'altra. Per il momento, non ci sono i presupposti per poter rivedere Fabio a Napoli. Sarebbe la classica storia con il lieto fine, i titoli di coda di un film le cui riprese iniziarono proprio in quella città. Lo scugnizzo non tornerà, almeno non il prossimo anno.

Eppure i presupposti ci sono, o almeno, ci sarebbero. Il contratto di Cannavaro con il Real Madrid scade il prossimo 30 giugno ed i suo agenti, Gaetano ed Enrico Fedele, ancora non sono stati convocati dai dirigenti spagnoli per discutere del rinnovo. Schuster non ha gradito molto le voci circolate in questi ultimi giorni in Italia e ha chiesto espressamente di "blindare" il capitano della nostra Nazionale almeno per un altro anno. Un solo anno? Difficile che Fabio accetti un prolungamento a queste condizioni, a maggior ragione se oggi guadagna 5 milioni di euro. E proprio questo è il problema principale che spinge il Napoli a stare ancora un po' alla larga dall'ex pallone d'oro. Questo non significa certo che De Laurentiis non abbia 5 milioni in cassa per portare Fabio in azzurro, ma Pierpaolo Marino deve essere attento a tutto, soprattutto agli equilibri all'interno dello spogliatoio. Passi che ad aprire le porte a Fabio Cannavaro sarebbe il fratello Paolo, ma in quanti accetterebbero di guadagnare gli stessi soldi, se poi il budget venisse nettamente superato da un singolo calciatore? Per oggi il ritorno a casa di Cannavaro appare utopistico, ma quel giorno, tra qualche anno, potrebbe arrivare ed allora sì che Napoli potrebbe riabbracciare il suo "scugnizzo" più bello: orgoglio di una città, prima ancora che di una nazione.