Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Catanzaro, Soluri si defila

Catanzaro, Soluri si defila
lunedì 18 febbraio 2008, 17:332008
di Stefano Sica

Avevamo già detto che le vicende del Catanzaro assomigliano molto spesso alla trama di un gustoso thriller. Ed anche stavolta è stato così. Giuseppe Soluri, candidato a rilevare la maggioranza delle quote azionarie del club, ha deciso di rinunciare al suo intento, preferendo attribuire all'attuale socio di minoranza Giuseppe Bove la responsabilità di guidare il sodalizio giallorosso almeno nei prossimi mesi. Bove, infatti, acquisirà il 90% delle quote, l'ex patron della vecchia U.S. il 10%. Quest'oggi Soluri ha diffuso un comunicato stampa per illustrare i termini dell'accordo.
"Per una serie di ragioni del tutto personali e familiari, riconducibili alla necessità di non sottrarre energie e tempo ai miei già gravosi impegni professionali ed alla necessità, questa inderogabile, di non far perdere, soprattutto alle persone a me più care, la serenità e la tranquillità ritrovate, ho deciso di non aderire alle sollecitazioni da più parti venute affinché rilevassi la maggioranza delle azioni dell'FC Catanzaro, fino ad oggi di proprietà del senatore Giancarlo Pittelli. Ringrazio l'amico Giancarlo per la disponibilità e l'affetto; ringrazio il sindaco di Catanzaro Rosario Olivo che mi aveva incoraggiato con grande ed amichevole trasporto a fare questo passo; ringrazio l'Amministrazione comunale che, in tutte le sue componenti, aveva garantito un qualche sostegno; ringrazio alcuni amici imprenditori che avevano promesso di aiutarmi concretamente a far uscire il Catanzaro, col tempo e con l'umiltà, dalle secche.

Ringrazio altresì, ed anzi soprattutto, la tifoseria che, attraverso tutti i club organizzati e gli ultras, mi aveva garantito un sostegno sincero ed incondizionato pur in presenza di un programma che teneva conto, con realismo ed onestà, della situazione, del contesto e delle disponibilità di cui può fruire in questo momento storico il calcio a Catanzaro. Questa disponibilità sottolinea il grado di maturità e di responsabilità che, dopo anni ed anni di delusioni, peripezie e contrapposizioni, i tifosi del Catanzaro hanno raggiunto. Dinanzi alla impossibilità manifestata da Giancarlo Pittelli, che aveva fin qui dato fondo a tutte le possibili energie finanziarie personali, a proseguire nell'avventura calcistica, uno dei soci dell'FC, Pasquale Bove, si è assunto l'onere, non rinviabile, della ricostituzione della maggior parte (90%) del capitale sociale. Lo ha fatto per passione e per amore e, nonostante tutto, non me la sono sentita, per le stesse ragioni, di lasciarlo completamente solo ed ho contribuito, con il 10%, alla ricostituzione del capitale stesso. Una quota marginale ed ininfluente che rappresenta solo un gesto d'amore nei confronti della squadra della città, gesto che spero possa essere seguito da altri, ben più "attrezzati" del sottoscritto dal punto di vista delle disponibilità economiche. Il mio 10% resta peraltro a disposizione di chiunque, avendo grosse potenzialità economiche, si decidesse ad investire nel Catanzaro per riportarlo ad altissimi livelli. A tutti i tifosi del Catanzaro voglio far giungere un grande e pubblico abbraccio con la speranza che aiutino Pasquale Bove e la squadra alla quale ho destinato sempre tanta passione e, negli anni dal 1995 al 1999, anche tante energie fisiche ed economiche, a superare tutte le avversità".