Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Alessandro Pellicori

...con Alessandro Pellicori
venerdì 27 giugno 2008, 00:002008
di Raffaella Bon e Gianluigi Longari

Tutto dell'Avellino. Il bomber Alessandro Pellicori è stato riscattato dagli irpini, che dunque ne detengono la totalità del cartellino. Difficile, tuttavia, che dopo la splendida stagione a livello personale Pellicori possa decidere di restare in serie B. Su di lui ci sono diversi club di serie maggiore, vediamo quali sono le preferenze e le impressioni del diretto interessato.

Ora che sei stato riscattato puoi pensare con più serenità al tuo futuro
"Ora che sono un giocatore totalmente dell'Avellino ci sono delle trattative in corso e vedremo come andrà a finire"

Sei cercato in serie A, si parla di Atalanta e Reggina. Cosa c'è di vero?
"Si parla anche dell'Atalanta, ma è più concreta la pista Reggina".

Grande stagione a livello personale nonostante la retrocessione. Sei soddisfatto?
"Mi spiace perchè per l'Avellino è stato un campionato sfortunato. Io comunque so di avere dimostrato il mio valore e penso di essermi meritato questa opportunità".

Ti senti pronto per il grande salto?
"Penso di avere età e maturazione giusta per confrontarmi anche con la serie maggiore".

Hai qualche rammarico per essere esploso tardi?
"Sì, dopo aver fatto bene in C non mi hanno mai dato la continuità che cercavo. Ho fatto qualche scelta sbagliata in passato ed ho perso qualche treno".

Le richieste comunque non ti mancano di certo
"Sicuramente ci sono, ma io ho dato dei parametri al mio procuratore, poi valuterà lui in base a questo. Il mio sogno è la serie A, ma non escludo anche una B di alta classifica".

Quali sono questi parametri?
"Il mio obiettivo è quello di giocare, non mi precludo nulla, ma andrò dove mi saranno date più garanzie".

Non hai preferenze per quanto riguarda gli obiettivi di squadra?
"Non mi interessano gli obiettivi per cui giocherò. Io ho voglia solo di giocare perchè ho bisogno di continuità e fiducia".

Anche il Modena ed il Rimini sono interessate a te
"Sì mi risultano ma sto dando priorità alla serie A, il mio procuratore sta portando avanti altre trattative".

Cosa non ha funzionato a livello di squadra per l'Avellino?
"Il nostro errore è stato quello di essere partiti con l'handicap, cambiando mister prima dell'inizio del campionato. E' stata una stagione determinata da una rincorsa continua".

Pensi che gli Irpini riusciranno a centrare la promozione?
"Sicuramente, spero che il presidente allestisca una squadra per la risalita. La città merita altri palcoscenici".

Qualche tuo compagno ha le caratteristiche giuste per sfondare in serie A?
"Sestu è uno di questi, ma anche Di Cecco, Salgado, ce ne sono abbastanza".

Sappiamo che devi molto a Lucchesi
"Devo ringraziare , oltre a Lucchesi, tutto l'Avellino che mi ha dato l'opportunità di dimostrare il mio valore".

Lo hai più sentito in questi giorni?
"L'ho sentito perchè lui ha lavorato da consulente fino a ieri per il Cesena, ed io ero in comproprietà con i romagnoli".