Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Andrea Raggi

...con Andrea Raggi
lunedì 26 maggio 2008, 00:002008
di Raffaella Bon e Gianluigi Longari

Uno dei pezzi pregiati del mercato. Palermo, Fiorentina su tutte stanno prendendo informazioni su di lui, e noi di Tuttomercatoweb non potevamo esimerci dal sentire le opinioni del diretto interessato. Parliamo di Andrea Raggi, protagonista, nonostante la retrocessione, di un'ottima stagione nelle file dell'Empoli che lo ha lanciato a pieno titoli tra i migliori difensori italiani.

Cosa non ha funzionato?
Rendimento in casa. Abbiamo perso troppe partite lasciando troppi punti per strada, e poi è andata come è andata

E' possibile che il cambio di tecnico in corsa abbia influito?
"Sicuramente ha influito parecchio, non so se il cambio sia stato giusto, ma certamente ha influito. Anche se non cerco alibi, le colpe sono di tutti, un'annata storta".

Come è stata vissuta questa scelta dallo spogliatoio?
"È stata una scelta della società, alcuni erano d'accordo, altri meno. Non sta a me dirlo, ma i risultati ottimi dopo il ritorno di Cagni parlano da soli".

Sei d'accordo con le polemiche del post retrocessione scatenate dal Presidente Corsi?
"Noi siamo stati salvi per 85 minuti. Dopo il 2-0 per l'Inter è andata come è andata. Anche se sono convinto che la salvezza non l'abbiamo buttata domenica, ma con l'Udinese in casa per esempio... Non credo ci siano colpe di Roma o Catania".

Dalle stelle (Uefa) alle stalle (serie B) in meno di una stagione
"Nessuno se lo aspettava. Eravamo partiti ancora meglio con grandi rinforzi: Giovinco, Marchisio... Abbiamo sbagliato anche tantissimi rigori, è stata un'annata storta, anche se l'Empoli rialzerà la testa, ne sono certo".

Intanto la Toscana perde due grandi protagoniste
"Dispiace, due squadre toscane in meno. Nessuno se lo sarebbe aspettato, ma ormai c'è solo da rimboccarsi le maniche e lavorare".

E a Livorno potrebbe finire proprio Cagni
"Anche io l'ho letto sui giornali, quello che posso dire io è che sono piuttosto scettico. Il mister resterà in serie A, io con lui ho un rapporto particolare".

Cosa ti ha dato in questi due anni?
"Mi ha insegnato tantissimo, specie dal punto di vista umano. Mi ha fatto crescere: all'inizio con lui non giocavo, poi mi sono conquistato la sua fiducia e sono stato titolare fino ad oggi. Devo solo ringraziarlo".

Ti ha anche dato la possibilità di essere un protagonista assoluto del prossimo mercato!
"Le voci sono queste... l'Empoli cede sempre i suoi pezzi migliori, adesso valuteremo. La squadra ed il mio procuratore lavoreranno insieme".

Si parla di Palermo...
"Sì, il Palermo è l'unica ad aver fatto un'offerta concreta, ma ci sono anche altre squadre".

Mentre la Fiorentina?
"Anche la Fiorentina, riguardo ai viola ci sono voci insistenti, e poi Firenze è a due passi da qua..."

Poi c'è la Sampdoria...
"Mi chiedete troppo... ma non mi va di sbilanciarmi".

Dove vorresti andare?
"A chi non piacerebbe essere accostato a queste squadre: Palermo, Firenze, Lazio? Non sono nella condizione di rifiutare destinazioni. Io in cuor mio so dove vorrei andare..."

Fiorentina?
Non dico niente! (ride ndr)

Quale sarà la strada per il rilancio dell'Empoli?
"L'Empoli deve salvaguardare le basi più rinforzarsi con dei giovani di valore. Poi c'è il direttore Pino Vitale che è uno dei migliori di Italia. L'obiettivo è la risalita".

Hai un obiettivo personale?
"Il mio obiettivo è restare in serie A. le richieste non mancano, l'affare si potrebbe chiudere tra un giorno o tra un mese, ma l'importante è che la società resti soddisfatta".