Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

ESCLUSIVA TMW - Milan, Ambrosini fa il punto sul mercato

ESCLUSIVA TMW - Milan, Ambrosini fa il punto sul mercato
mercoledì 28 maggio 2008, 16:352008
di Tommaso Veneri
fonte Raffaella Bon

Raggiunto in esclusiva dai microfoni di Tuttomercatoweb.com nel ritiro della Nazionale a Coverciano, il centrocampista del Milan e degli azzurri Massimo Ambrosini (31) fa il punto sul mercato della società rossonera ed, in particolare, esprime un proprio giudizio sui nomi accostati in questi giorni al club di via Turati. "Flamini è un buon giocatore - ha affermato Ambrosini ai nostri microfoni -, quando ci abbiamo giocato contro a tutti noi ha fatto un'ottima impressione. Si tratta di un'operazione importante visto che è arrivato a parametro zero. Inoltre, è un giocatore versatile che può ricoprire più di un ruolo. Per quanto concerne Frey, è uno di quei pochi portieri che possono farti fare il salto di qualità. Per Zambrotta - prosegue il mediano rossonero - manca qualche dettaglio e per questo motivo non abbiamo ancora parlato in Nazionale del suo futuro. Ronaldinho, infine, non so se alla fine veramente arriverà. Il mercato è strano, vedo che dopo tanti proclami i nostri dirigenti ci hanno spiazzato e hanno cambiato obbiettivo".

Una battuta, per concludere, sul passaggio di Alberto Giardino alla Fiorentina. "Ha sofferto il fatto che il Milan non abbia fatto una grande annata e non ha potuto dimostrare le sue qualità. Alla Fiorentina riuscirà a fare bene, anche perché c'è un allenatore che lo stima molto e soprattutto potrà giocare in Champions League. A questo riguardo, faccio i miei complimenti ai viola perché si sono meritati questo quarto posto". Ultimissimo argomento trattato, la fuga di molti giocatori italiani all'estero, vedi i vari Toni, Zaccardo e Barzagli. "Il lato economico aiuta - conclude Ambrosini -. Inoltre ora all'estero hai una visibilità che prima non avevi".

© Riproduzione riservata