Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, Prandelli: "Contro di noi attacco mediatico"

Fiorentina, Prandelli: "Contro di noi attacco mediatico"TUTTO mercato WEB
martedì 28 ottobre 2008, 17:242008
di Stefano Sica
fonte Firenzeviola

I commenti dopo la bella vittoria di Palermo, la notizia del ricorso respinto sul caso Gilardino, la vigilia del big match di domani contro l'Inter; tanti argomenti che verranno affrontati nell'odierna conferenza stampa tenuta da mister Prandelli. Su Gilardino e la squalifica confermata: "C'è stato un attacco mediatico alla Fiorentina e ad Alberto, hanno confuso il fair play con le furbate; io credo in Alberto, il gesto era involontario. Non facciamo però nessuna polemica, anidamo avanti per la nostra squadra. Sicuramente noi non andremo in giro ad evidenziare le possibili prove televisive a carico delle altre squadre". Quanto mancherà Gilardino domani? "Ci saranno altri giocatori che avranno voglia di mettersi in mostra, ci sarà determinazione contro la squadra più forte del campionato. L'Inter ha mille alternative e un organico eccezionale, noi dobbiamo capire se la nostra squadra può competere". Quale cosa ha dato più fastidio su Gilardino? "Questo attacco feroce, questo accanimento contro un ragazzo che ha mostrato sempre serietà. Quando uno parte con l'idea di fare la furbata si vede, ha ragione Gussoni a dire che in quell'episodio c'era rigore. Però non voglio proseguire la polemica". Sulle dichiarazioni di Mourinho, che vede la Fiorentina lottare per lo scudetto: "La settimana scorsa eravamo subissati dalle critiche, una partita non basta. Ancora non siamo pronti per lo scudetto, ma senza dubbio siamo in crescita".

Cosa ha l'Inter più della Fiorentina? "L'esperienza dei grandi giocatori, l'età media dei giocatori è molto differente. Noi metteremo in campo l'entusiasmo". Sulle assenze delle due squadre: "Noi aspettiamo l'ultimo allenamento, ma di sicuro mancherà Dainelli. Le difficoltà non ci saranno solo a centrocampo ma in tutte le zone del campo; voglio vedere una squadra equilibrata". Sul modulo: "Dobbiamo vedere la disposizione dell'Inter, magari ci saranno accorgimenti nel corso della gara. A Palermo c'è stata una dimostrazione importante". Cosa ha portato Mourinho al campionato italiano? "E' una persona onesta che sa disporre in maniera ottimale la squadra; spesso divide la squadra in due tronconi, è una cosa che non si vede spesso". Guarderà come giocherà l'Inter prima discegliere i titolari? "Io metterò in campo i giocatori che mi danno più garanzie". Occasione per Pazzini? "Pazzini, ma anche Osvaldo sta bene". Per l'Inter puà essere un pericolo il particolare clima di questi giorni? "Questi sono problemi loro, io ho i miei. Mi piace che Mourinho abbia detto che i giocatori devono fare quello che vuole lui, se lo dicono gli allenatori italiani ci sono subito polemiche".