Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il Secolo XIX - Preziosi: "Anche il Genoa vuole Milito"

Il Secolo XIX - Preziosi: "Anche il Genoa vuole Milito"
mercoledì 14 maggio 2008, 09:212008
di Gianluigi Longari

«Se il Napoli dovesse prendere Diego Milito (nella foto, ndr) farebbe un affare, ma nel caso il Saragozza dovesse retrocedere e dovesse decidere di cedere l'attaccante argentino ci sarebbe anche il Genoa interessato». Una battuta del presidente Enrico Preziosi a una radio napoletana (Radio Marte) che ha mandato in fibrillazione la tifoseria rossoblù. L'eventuale ritorno del Principe di Baires è stato accolto con opinioni differenti dalla tifoseria, anche se la maggior parte dei genoani sarebbe felice di riabbracciare il bomber che portò il Genoa di Serse Cosmi in serie A tre estati fa.

Ma perché il patron genoano è tornato su un argomento che in quella terribile estate 2005 lo fece infuriare? Riconfermato in serie A il delantero argentino, spinto dal procuratore chiese un aumento spropositato sull'ingaggio e l'idillio si ruppe. E ora? L'anno scorso il Genoa ha incassato dal Saragozza i 5 milioni di euro pattuiti, ma dopo la straordinaria stagione 2007, ora il club iberico è a un passo dalla retrocessione. Domenica prossima a Malaga il compito è di quelli ardui e in caso di ko Milito potrebbe salutare la compagnia. La controindicazione sarebbe la clausola rescissoria che lo stesso Principe ha definito «altissima» in tempi non sospetti e che in passato ha complicato il trasferimento a club blasonati della Liga.

Per Milito (53 reti in tre stagioni nel Saragozza) si erano fatti avanti il Barcellona e il Real Madrid senza però riuscire a battere la concorrenza dell'attuale proprietario. Stavolta, però, ci sarebbe la forza dell'eventuale retrocessione a scardinare le resistenze ad una cessione e secondo Ernesto Bronzetti, uomo mercato in Spagna per i club italiani basterebbero 20 milioni di euro per strappare Diego al Saragozza.

Non resta che attendere, ma quello che al momento sembra un sogno potrebbe concretizzarsi. In quel caso, però, ci sarebbe da riconsiderare anche la riconferma di Lucho Figueroa. Con lo schieramento adottato dal tecnico Gasperini diventa difficile trovare spazio per entrambi contemporaneamente.

Discorso analogo anche nel caso di Robert Acquafresca. L'italo-polacco, infatti, è a metà tra Inter e Cagliari, ma in questa seconda ipotesi é difficile che resti in nerazzurro. Molto probabile che venga ceduto in prestito a una squadra in cui Acquafresca possa maturare e soprattutto giocare da titolare.

Il mercato rossoblù sembra quindi destinato ad entrare nel vivo anche se tutto resta legato alla soluzione dei destini di Marco Borriello ed Abdoulay Konko. Scontato pensare ad un radicale cambio di rotta nell'ipotesi di una riconferma dello scugnizzo di San Giovanni a Teduccio in rossoblù. In caso contrario fuoco alle polveri, con una serie di "desiderata" da esaminare.