Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il Secolo XIX - Samp, something in the air

Il Secolo XIX - Samp, something in the air
giovedì 19 giugno 2008, 09:562008
di Gianluigi Longari

Giornata milanese, ieri, per Beppe Marotta. Tanti colloqui, poca fretta. Ma, per i blucerchiati, c'è qualcosa nell'aria («something in the air», come dice il procuratore di Dariusz Dudka che parla inglese) anche in entrata. Perché, dopo Danilo Caravello, procuratore che ha parlato di apprezzamento blucerchiato per Giampiero Pinzi (senza grande corrispondenza a Corte Lambruschini), l'agente di Matteo Brighi, Vanni Puzzolo, ha dichiarato: «Dopo l'ok ricevuto dalla Roma, sono stato contattato da Sampdoria, Bologna, Reggina e Celtic». Con una postilla importante: «Matteo è ancora giovane e andare nel Celtic potrebbe significare perdere visibilità, che continuerebbe ad avere in Italia». Il centrocampista avrebbe la maggiore visibilità nella Samp, l'unica italiana del lotto che gioca in Europa e che può puntare ai piani alti della classifica.

Qualcosa nell'aria, poi, perché si tiene un piede nella porta per Robert Acquafresca (è in comproprietà, in caso di riscatto da parte dell'Inter, c'è una mezza promessa all'Atalanta, ma la Samp s'è fatta avanti con Marco Branca; poi, c'è l'eventualità che si debba trattare con il Cagliari: Samp in buona con entrambe le società). Quanto alla pista Ciccio Tavano, meno convinzione dopo i rumors di martedì.

Infine, perché l'agente di Dudka, difensore-centrocampista della Polonia a Euro 2008, a domanda sulla trattativa con la Sampdoria risponde: «Something is in the air». Insomma, dopo i contatti preliminari i blucerchiati stanno studiando la fattibilità dell'operazione, compresa l'ipotesi che Dudka si liberi a un parametro estremamente basso dal Wisla Cracovia, titolare del cartellino. Stesso pensiero stanno facendo Napoli, Lazio e Udinese, poi si discuterà dell'ingaggio, attualmente intorno ai 300mila euro. Ieri il ds del club polacco, Jacek Bednarz, ha confermato che il Wisla sta prendendo in considerazione l'eventualità della cessione. Anche perché gli è ostile Webster, giocatore protagonista di una sentenza dagli effetti considerati ancor più "devastanti" della Bosman.