Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio, Lotito: "Il progetto continua"

Lazio, Lotito: "Il progetto continua"
martedì 17 giugno 2008, 18:122008
di Redazione TMW

- Una giornata passata a presentare la nuova campagna abbonamenti e a illustrare i futuri progetti della Lazio. Il presidente biancoceleste Claudio Lotito, a margine della conferenza stampa di Formello e intervenendo su Radio Radio, ha affrontato anche il tema legato al mercato: "Abbiamo riscattato Rozenhal e Radu e acquistato un grande portiere come Carrizo. Per quanto riguarda Bianchi la società ha scelto di non provvedere al riscatto anche per questioni tattiche. Abbiamo già altri attaccanti e dobbiamo anche risolvere la questione legata ad Amoruso. Comunque - ha proseguito Lotito - vogliamo continuare a fare degli acquisti mirati per allestire una squadra competitiva, che abbia la voglia di combattere. Mi auguro di riportare la Lazio in Europa, ma per fare questo ci vuole un collettivo coeso e determinato".
Rispetto al possibile interessamento per alcuni giocatori argentini (su tutti Palacio e Buonanotte), Lotito ha affermato che il club biancoceleste sta "trattando una serie di giocatori di livello anche internazionale e con cifre importanti. In Argentina, però, devo ammettere di avere ottimi rapporti con alcuni presidenti. La società non si sottrarrà dall'effettuare ulteriori investimenti, ma devono esserci delle condizioni e delle premesse che non sono solo economiche. Vogliamo calciatori motivati e non solo mercenari".
Oltre alle operazioni in entrata, Lotito ha confermato che "abbiamo un organico copioso che andrà sfoltito.

Ma questo non vuol dire che si svenderanno i giocatori. Ci sarà un processo di turn-over necessario per creare le condizioni di rilancio del progetto-Lazio, un ciclo è finito e un altro deve iniziare". Tra i giocatori sul piede di partenza potrebbero rientrare anche capitan Zauri e Mutarelli: "Sono due grandissimi giocatori ma possono essere sostituiti, non sono incedibili. Per loro, come per altri, siamo disponibili al dialogo con altri club".
Sempre in tema di mercato, inevitabile un accenno alla vicenda di Valon Behrami: "La Lazio non ha interesse a perdere gratuitamente il proprio patrimonio - ha affermato Lotito -. Smentisco categoricamente che il valore di Behrami possa essere di due milioni di euro, sarà di gran lunga superiore e poi, la Lazio non lascerà nulla di intentato per salvaguardare il proprio patrimonio e far rispettare le regole che sono state violate. Ci saranno sorprese al momento opportuno". L'ultima battuta del patron biancoceleste è sul futuro del ds Walter Sabatini, in procinto di chiudere il suo rapporto di lavoro con la Lazio: "Mi auguro che non vada via, ma se sarà così il progetto-Lazio andrà comunque avanti. Gli uomini cambiano, la società rimane. Non ci faremo trovare impreparati, il nostro è un progetto serio che non dipende dalla perdita di un dirigente o di un giocatore".