Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio, Mauri: "Grande inizio di stagione per la squadra"

Lazio, Mauri: "Grande inizio di stagione per la squadra"TUTTO mercato WEB
mercoledì 8 ottobre 2008, 22:192008
di Francesco Ponticiello
fonte Alessandro Zappulla - lalaziosiamonoi.it - radio radio

Nuova stagione, nuovi obiettivi e nuovo ruolo. stefano Mauri, grazie ad un alto rendimento, si è ripreso la Lazio e ha convinto anche il tecnico Delio Rossi, col quale in passato non c'era stato un feeling perfetto. "Non penso che il mio rapporto con il mister sia mai stato in crisi - ha però sottolineato il centrocampista ai microfoni di radio Radio - Nella passata stagione, semplicemente, non ho giocato ai miei livelli ed è stato giusto che il tecnico mi abbia lasciato fuori preferendomi altri giocatori che stavano meglio di me e davano di più alla squadra, ma è una cosa normalissima e non per questo si è incrinato il nostro rapporto".

LA RINASCITA - Il periodo buio sembra però essere ormai alle spalle: "A fine stagione ho parlato sia con l'allenatore che con la società ed entrambi hanno creduto ancora in me. Per questo sono ripartito con la stessa voglia di quando sono arrivato per dimostrare quanto valgo". Anche se non più nel suo ruolo di trequartista ma arretrato sulla linea mediana: "Ma il mio rendimento non è determinato dalla posizione in campo. Penso che quando un giocatore sta bene mentalmente, è tranquillo , si diverte e riesce anche a dare di più, non solo a se stesso ma a tutta la squadra. più pronto a scarificarsi per l'errore di un compagno. Stare bene mentalmente vuol dire tanto perchè poi è la testa che fa girare le gambe".

GLI OBIETTIVI - Quanto lontano può andare questa squadra ancora non si sa: "Siamo un buonissimo gruppo, che può ancora migliorare visto che è formato anche da tanti giovani che si vogliono mettere in mostra - ha spiegato il centrocampista - Certo, questo può portarci ad avere un gap di esperienza rispetto ad altre squadre ma sappiamo che con le nostre potenzialità possiamo giocarcela con tutti. Però dobbiamo sempre entrare in campo con lo spirito giusto, sapendo che ci dobbiamo sacrificare tutti perchè se ce la andiamo a giocare alla pari con quelle squadre che sulla carta ci sono superiori perdiamo di sicuro". Un po' quello che aveva chiesto il tecnico Rossi prima della gara casalinga contro il Lecce: "Tutti dicevano che sarebbe stata una passeggiata - ha dichiarato Mauri - ma noi sapevamo che quella col Lecce era una partita difficilissima, perchè loro sono una buona squadra, che si difende bene. Il pareggio ce lo prendiamo e ce lo teniamo stretto, nella passata stagione sarebbe arrivata una sconfitta". In vista della ripresa del campionato Mauri ha sottolineato l'errore numero uno da evitare: "Non dobbiamo staccare i piedi da terra. Siamo un gruppo giovane e può esserci il rischio di credere di essere già arrivati all'apice. Dobbiamo invece sapere che c'è da lavorare per migliorare. Solo così poteremo andare avanti".