Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lerda o Modica per la panchina del Taranto

Lerda o Modica per la panchina del Taranto
venerdì 13 giugno 2008, 15:092008
di Germano D'Ambrosio
fonte Maurizio Mazzarella

Dopo la delusione dei play-off, il Taranto ripartirà, senza proclami ma con oculatezza e diligenza. Si punterà probabilmente su un tecnico dalla giusta esperienza, con un pregevole progetto tattico, dalla buona preparazione e dall'enorme entusiasmo, affidandogli un organico formato da giovani di buone qualità coadiuvati da elementi di spessore. Cari è ufficialmente il nuovo allenatore dell'Arezzo, quindi la possibilità di una riconferma è sfumata del tutto. Non è un mistero che sino al mese scorso era Moriero il candidato numero uno alla sostituzione del tecnico di Ciampino, ma l'ex giocatore dell'Inter è sul punto di accordarsi col Crotone. Campilongo potrebbe piacere, ma l'identikit del nuovo tecnico rossoblu sembra corrispondere a Franco Lerda, ex Pescara ed ex giocatore del Taranto, che sarebbe quindi agevolato dall'aver conosciuto l'ambiente ionico in passato. Nelle ultime ore è però rimbalzata alle cronache l'ipotesi Modica, allievo di Zeman la scorsa stagione a Celano in C2. Tra i tanti nomi circolano anche quelli di Pergolizzi, Chiarenza e Bollini, ma un'operazione rilancio porterebbe anche a tecnici esperti come Sonzogni o Cuoghi.

Prima del tecnico però andrà sciolto il nome del nuovo direttore sportivo. Svanita l'ipotesi Lucchesi con la mancata promozione in serie B, sembra Pasquale Logiudice il prescelto ad andare occupare il posto lasciato vuoto a dicembre da Luca Evangelisti. Logiudice, di recente in quel di Catanzaro, è anche avvantaggiato dall'ottimo rapporto con Ivano Pastore, capitano e difensore in scadenza che rinnoverebbe per un'altra stagione.
Sul fronte mercato la casella degli arrivi è vuota. Cejas e Colombini sono ad un passo dal Benevento, Migliaccio invece firmerà con ogni probabilità per l'Arezzo. Zito e Mancini ormai del Siena potrebbero essere girati alla Salernitana che insegue anche Plasmati e Cutolo per il quale il Taranto discuterà la comproprietà con la Cisco Roma. Saranno inoltre da definire le comproprietà di De Falco col Chievo ed Emerson con la Nuorese: il limite è quello del 24 giugno, mentre l'iscrizione al prossimo campionato scade il 27, e per questo il tempo del silenzio per la società ionica è praticamente agli sgoccioli.