Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lippi: "Convocazione Santacroce contro il razzismo"

Lippi: "Convocazione Santacroce contro il razzismo"TUTTO mercato WEB
martedì 7 ottobre 2008, 15:432008
di Stefano Sica

"Cassano? Non c'è nessun problema particolare con lui, anche se ho sentito parlare di questioni personali. Semplicemente la mia è stata una scelta tecnica. Al momento voglio vedere altri giocatori". Marcello Lippi chiarisce il motivo della scelta che ha penalizzato il talento barese, e parla anche dei neo convocati: "Rossi? Lui è pronto. L'avrei chiamato già l'altra volta. Ha 21 anni, ma possiede già una grande maturità ed esperienza internazionale. Santacroce? Se dalla sua presenza in azzurro arriva un messaggio contro il razzismo io ne sono felice. Io sono contro ogni forma di razzismo, questa è la mia cultura e la mia mentalità.

Viviamo in tempi di intolleranza, anche se nel calcio questi fenomeni si stanno attenuando". Infine, una considerazione sugli azzurri di lungo corso e sul momento di difficoltà attraversato da alcuni tecnici della massima serie: "A Barzagli ho detto che voglio rivedere, col tempo e molto serenamente, il Barzagli di qualche tempo fa, con la giusta attenzione e la giusta rabbia agonistica. A Del Piero, invece, ho detto che in questo momento voglio osservare qualche giocatore nuovo. Gli allenatori? Succede una cosa strana. Quando le cose vanno bene, i grandi intenditori dicono che un allenatore conta per il 20%, perchè tanto ci stanno i grandi giocatori. Quando invece le cose vanno male, allora ecco che il peso degli allenatori diventa del 120%!".