Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Liverpool-Inter, Ibra sfida El Nino

Liverpool-Inter, Ibra sfida El Nino
martedì 19 febbraio 2008, 12:552008
di Fabrizio Di Clemente
Dal sito Internet di Eurosport, riportiamo un articolo di analisi dell'attesissima sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League Liverpool-Inter, in programma questa sera ad Anfield Road

A Moratti vengono i brividi solo a pensare di tornare ad Anfield Road, stadio che rievoca ricordi dolci e amari ai tifosi dell'Inter. Dolci, perché nel 1965 i nerazzurri conquistarono una storica finale di Coppa dei Campioni grazie al 3-0 di Milano, prima del secondo successo continentale consecutivo, amari perché a Liverpool l'Inter, all'andata della stessa semifinale, ne prese 3.

Il grande giorno si avvicina, quel giorno che Mancini ha aspettato per un anno dopo l'eliminazione nella stregata notte di Valencia di un circa un anno fa. Adesso è pronto per la rivincita, consapevole che giocare la prima in trasferta può essere un vantaggio, ma non sempre è così. Ad Appiano Gentile sono rimasti solo gli infortunati Cesar e Jimenez: saranno pronti per la gara di campionato con la Sampdoria. E' partito con la squadra anche Santiago Solari che non rientra nella lista Uefa ma comunque al fianco dei compagni che nel pomeriggio hanno effettuato l'ultimo allenamento sul prato verde di Anfield. L'Inter si aggrappa, ancora una volta, ai gol di Zlatan Ibrahimovic, miglior marcatore di Champions, con 5 gol realizzati, gli stessi di Cristiano Ronaldo (asso portoghese del Manchester United, ndr). Per i nerazzurri il bilancio con le inglesi è piuttosto confortante: 3 vittorie negli ultimi 9 viaggi in Gran Bretagna.

Il Liverpool al doppio appuntamento europeo non arriva al meglio della condizione. Nonostante Benitez dica il contrario l'eliminazione dalla Fa Cup, per mano del modestissimo Barnsley, ha influito soprattutto sul morale del gruppo, anche se le cose per i Reds cambiano totalmente quando ad Anfield parte la musichetta della Champions. "Dobbiamo pensare a una partita alla volta e distinguere le diverse competizioni - ha spiegato il tecnico spagnolo - Non possiamo in Champions pensare di risolvere la nostra situazione in campionato, quindi ora testa solo alla Champions per provare ad andare più in là possibile. Poi tornerà la Premiership e qui il nostro obiettivo è il quarto posto. Un pensiero alla volta, poi si vedrà". Per la gara con l'Inter, Benitez recupera Fernando Torres che, dunque, guiderà l'attacco dei Reds. Questo, sicuramente, sarà un problema in più per Materazzi e compagni.

Sarà l'aria d'Europa ma l'Inter sa che del Liverpool non si può fidare. E non è detto che l'inno "You'll never walk alone" debba sempre intimorire gli avversari. Attenzione alle controreazioni.