Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Livorno, Antonio Filippini: "Ecco perché volevo andare via"

Livorno, Antonio Filippini: "Ecco perché volevo andare via"
lunedì 8 settembre 2008, 09:562008
di Marco Ceccarini
fonte Amaranta.it

Antonio Filippini, l'autore del gol con cui il Livorno ieri sera ha raggiunto il pareggio col Mantova, si confessa: "Agli inizi dell'estate chiesi di essere ceduto. Ho dei problemi familiari e sentivo la necessità di avvicinarmi a casa, a Brescia. Prima del raduno in Trentino mi chiamò anche l'allenatore Acori, regalandomi parole di fiducia, ma al mister espressi il solito concetto che poi qualche giorno dopo ho ripetuto ai tifosi. Se c'era la possibilità mi sarei voluto avvicinare a casa, ma se rimanevo a Livorno avrei dato l'anima per questa maglia. Visto che non c'è stata la possibilità di risolvere il mio problema, sono rimasto.

E ora darò tutto me stesso per il Livorno". Poi, sul gol di ieri, una chiosa: "Quando hai in squadra un giocatore come Tavano, sai che la palla finirà nel punto migliore. Il mio merito è stato essere lì. Il resto l'ha fatto tutto lui a fare quella giocata ed a confezionare quell'assist. Io ho solo sfruttato il suo regalo".