Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, Berlusconi: nostalgia del Gila!

Milan, Berlusconi: nostalgia del Gila!TUTTO mercato WEB
martedì 23 settembre 2008, 07:102008
di Redazione TMW.
fonte TELELOMBARDIA - www.qsvs.it

Udite, udite: Silvio Berlusconi svela quello che non ti aspetti, e a sorpresa rivela una insospettabile nostalgia di Gilardino. Non risultava ai biografi del presidente un particolare trasporto per il Gila, ma il vento è cambiato, a quanto pare. Le prodezze del violinista hanno ormai innescato il revisionismo storico sul suo triennio rossonero e sgranando il rosario delle sue reti con la viola ogni volta i giudizi si ammorbidiscono. Inutile nascondere che la regolarità con cui va a segno per Prandelli, la stessa dei bei tempi parmigiani, infastidisce più di qualcuno, al Milan e tra coloro che scrivono di Milan. L'ultimo pensierino ancelottiano dedicato sabato al Gila è suonato particolarmente acido e un tantino eccessivo, considerato che le considerazioni del buon Alberto non erano ispirate da una particolare vis polemica. Ma tant'è.

Rimane il fatto che, se in fondo è vero che Gilardino non ha avuto la personalità necessaria per prendersi il Milan, è vero anche che al Milan non hanno fatto tutto il necessario per esprimere il vero potenziale di un giocatore che, a dispetto del basso profilo mediatico, ha dalla sua la forza dei numeri e delle cifre. La statistica depone a suo favore in maniera imbarazzante. Intanto è un falso mito che il gila segni solo gol inutili: le sue 96 reti in A hanno fruttato 91 punti in classifica tra Piacenza, Verona, Parma, Milan e Fiorentina. Ma quello che distingue l'attaccante biellese dagli altri colleghi bomber è soprattutto l'eccezionale prolificità in rapporto all'eta. Nel dopoguerra, quindi da oltre 60anni, un solo attaccante ha segnato più di Gilardino in serie A a 26 anni compiuti: Josè Altafini, con 117 gol contro i 96 del Gila.Riva , Roberto Baggio e tutta la galleria dei mostri sacri son già alle spalle. Ma se il Gila la buttasse dentro altre 21 volte in questa stagione diverrebbe, tra i pari età, il più grande di sempre.