Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, Blasi: "Il morale è alto..."

Napoli, Blasi: "Il morale è alto..."TUTTO mercato WEB
venerdì 26 settembre 2008, 15:472008
di Redazione TMW.
fonte sscnapoli.it

"Stiamo bene, il morale è alto ma non esageriamo con le aspettative". Manuele Blasi è un guerriero anche fuori da campo. E conosce bene il calcio da ogni angolazione. Il Napoli che è lanciato su un binario veloce in questo avvio di stagione ha da mitigare, probabilmente, solo l'eccessiva euforia.

Si va a Bologna, un avversario che ha fame di punti...
"Esatto. E' un campo difficile e dobbiamo esserne tutti consapevoli. Troveremo di fronte una squadra arcigna e vogliosa di riscatto. Noi stiamo bene, stiamo attraversando un buon momento ma bisogna rimanere concentrati ed attaccati alla realtà. Ci aspetta un match duro e dobbiamo farci trovare pronti".

Personalmente che percezione hai delle potenzialità di questo Napoli?
"E' presto, siamo solo alla quarta giornata. Io ho buonissime sensazioni che derivano dalla solidità del gruppo e dall'entusiasmo che mettiamo nel lavoro quotidiano. Di certo la squadra è cresciuta sia tecnicamente che qualitativamente, ha acquisito maggiore sicurezza e forza mentale rispetto al passato, ma da qui a porsi alti obiettivi ce ne passa. Dobbiamo rimanere sereni con la consapevolezza che continuando su questa strada possiamo toglierci parecchie soddisfazioni".

Tu hai sempre detto che bissare l'ottavo posto dello scorso campionato sarebbe già un gran traguardo...
"E lo confermo. Puntare ancora più su, ora, sarebbe da presuntuosi. Siamo solo all'inizio ed è presto per capire cosa siamo esattamente. Di certo abbiamo fiducia nelle nostre potenzialità e siamo coscienti che aver ottenuto una striscia positiva di risultati in Italia ed in Europa può darci ancora tanto morale".

Intanto al Friuli hai colpito un palo. Un gol, prima o poi, per un "guerriero" come te non sarebbe male...
"Ad Udine ho tirato senza pensarci troppo. Forse il segreto è quello. Solitamente preferisco l'appoggio o la penetrazione. Ma se mi capita l'occasione invitante non ci penserò troppo su. Magari la palla sbatte sul corpo di qualcuno e finisce dentro. Io mica cerco un bel gol, mi accontenterei di un gol qualunque...".