Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, De Laurentiis: "Cedere Hamsik? Ca' nisciun è fess..."

Napoli, De Laurentiis: "Cedere Hamsik? Ca' nisciun è fess..."
giovedì 8 maggio 2008, 07:572008
di Appi .
fonte tuttonapoli.net
Il numero uno azzurro, interpellato su una possibile cessione dello slovacco, ha ribadito che il giocatore resterà a Napoli.

Il Napoli ai napoletani. Questo il "dictat" del presidente. Ma, in primis, il Napoli è di un napoletano. E' non soltanto sulla carta. "Presidente Hamsik interessa alla Juve? Voi che intenzioni avete?". Questa è stata la provocazione lanciata da un collega al numero uno azzurro, intercettato poco prima che avesse inizio il Consiglio di Lega. Esprimendo tutta la sua napoletanità, e quindi anche tutta la sua furbizia, la risposta di De Laurentiis è stata secca, breve e coincisa. Tre parole tre che ti lasciano di stucco, soprattutto se dette proprio dal patron di una società: "Ca' nisciun è fess.

I grandi giocatori interessano al Napoli. Quindi Hamsik interessa al Napoli". Un presidente che riuscisse a mettere in riga una schiera di giornalisti non lo si vedeva da molto a Napoli. Ma noi, proprio nel capoluogo partenopeo, siamo abituati alle uscite del presidente che, quando viene intervistato, non è mai banale, a differenza di altri, ed esprime sempre concetti ed opinioni molto condivisibili. "La partita col Milan? Ho rispetto della stampa napoletana e quindi della gara col Milan ne parliamo domenica. Noi dobbiamo giocare per la Fiorentina? Noi non giochiamo né per la Fiorentina né per il Milan. Noi giochiamo per il Napoli che è molto più importante". Insomma, non c'è che dire, la gara col Milan già si annuncia infuocata quando mancano ancora quattro giorni al fischio d'inizio.