Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Pereirinha, classe per i Partenopei

Pereirinha, classe per i Partenopei
lunedì 30 giugno 2008, 00:502008
di Francesco Letizia

Stefan Nijland (Groningen, 2012, 2M, attaccante, 1988) - Gioca bene su ambo gli esterni questo giocatore, dotato però di una stazza tutt'altro che brevilinea (187 centimetri): nazionale under 20 olandese, non va in gol con grande frequenza ma si è dimostrato un giocatore importante ed in ascesa. Lo consigliamo alla Roma, che valorizza il gioco sugli esterni con il modulo Spallettiano.



Fredrik Stoor (Rosenborg, 2009, 1M, difensore, 1984)
- Al Rosenborg non sta per nulla demeritando, guadagnandosi anche la convocazione per gli Europei appena conclusi che purtroppo non hanno regalato grosse soddisfazioni a lui ed alla nazionale svedese. Terzino di destra, lo consigliamo a Genoa come vice-Mesto.



Filipe Luis (Deportivo La Coruna, 2012, 2.2M, difensore, 1985) - Dopo un grande passato nelle nazionali giovani brasiliane, si era un po' perso questo ottimo cursore di fascia sinistra: il Deportivo La Coruna ha saputo rivitalizzarlo, dandogli linfa nuova ed ampio spazio da titolare. Passaporto comunitario e prezzo molto accessibile, lo consigliamo all'Udinese che dovrà cercare un terzino da alternare a Pasquale sulla corsia mancina.



Bruno Pereirinha (Sporting Lisbona, 2012, 6M, centrocampista, 1988) -
La duttilità fatta talento, visto che questo 20enne portoghese, già inseguito dal Manchester United, gioca da regista di centrocampo, da ala destra, sinistra, da dieci e da seconda punta. Il suo ruolo naturale sembrerebbe però essere proprio il trequartista: la scuola dei Leones? Una garanzia. Lo consigliamo al Napoli di Pierpaolo Marino, sempre attentissimo ai grandi talenti di tutto il mondo.



Marko Pantelic (Hertha Berlino, 2009, 8M, attaccante, 1978) -
Più di 40 gol in 3 anni, il bomber serbo è arrivato alla maturità calcistica tale da provare un'esperienza anche fuori dalla Bundesliga, dove nelle ultime stagioni si è affermato come uno dei migliori. Richiestissimo anche in Premier League, lo consigliamo alla Sampdoria, alla ricerca di un bomber da area di rigore importante da affiancare a Cassano.