Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Recalcati: "La Saras non è l'Inter"

Recalcati: "La Saras non è l'Inter"
giovedì 25 settembre 2008, 07:442008
di Redazione TMW.
fonte di Alvise Cagnazzo per NESTI CHANNEL - carlonesti.it

Deciso nel difendere i colori nerazzurri, Christian Recalcati non si è lasciato intimorire dai titoloni del giornale "La Repubblica", difendendo strenuamente le ragioni della sua Inter...

Domanda - Signor Recalcati, cosa pensa della bufera scatenatasi sull'Inter. Il popolare quotidiano "La Repubblica" sottolinea manovre economiche e contabili che avrebbero favorito l'Inter. Lo strano impatto della Saras a Piazza affari sarebbe motivato dalla volontà di far quadrare i bilanci dell'Inter, in evidente perdita.

Risposta - Favorito l'Inter è una semplice supposizione. Abbiamo sentito l'accusa, c'è anche la difesa. Per chi non lo sapesse il fratello di Moratti non vuole sapere nulla dell'Inter. E poi ragioniamo: Moratti ha cinquecento milioni di debito con l'Inter, lo scorso anno lui e il fratello avrebbero deciso di spartirsi quattrocento milioni sputtanando la Saras? Si è parlato di scandalo per il trentasettemila euro spesi dall'azienda Saras per comprare i biglietti dell'Inter. Lo sa che la tribuna con le poltroncine rosse costa sue 200-300 euro? Moratti avrebbe comprato, ed è questo lo scandalo, 120 biglietti in un anno.

Domanda - Pensa a delle ripercussioni sull'ambiente nerazzurro?

Risposta - Mi viene da ridere al solo pensiero.

Domanda - Non le sembrano, queste notizie, in contraddizione con il pensiero comune della società nerazzurra? Insomma, non le sembra strano che la società autocelebratasi come emblema dell'onestà, venga accusata dal consulente tecnico Honneger della procura di Milano, di aver gonfiato i bilanci?

Risposta - Ma sono stati gonfiati i bilanci dell'Inter? Cadiamo nel basso giornalismo se proponiamo la coppia Inter uguale Saras. Non è così.

Domanda - L'accusa, però, è proprio quella. Azioni vendute ad un prezzo maggiore, in maniera da poter gonfiare il bilancio nerazzuro. Notizie, queste, riportate da un importante quotidiano nazionale.

Risposta - Moratti non ha creato una Holding, ma stacca assegni da 100 milioni ogni anno.

Domanda - Passaporti falsi Inter: Nel campionato 2001/2002 Recoba gioca per nove mesi da comunitario grazie ad un passaporto falso. L'Inter in sede penale patteggia sei mesi di reclusione per il giocatore, con una multa di 21,420 euro. La giustizia sportiva squalifica Recoba ed Orali, multando la società. Adesso, si rischia un nuovo scandalo?

Risposta - Ascoltiamo la difesa prima di parlare. Non si sa ancora nulla. Quei soldi potrebbero essere stati impiegati in altro. E le ripeto, la Saras non è l'Inter.

Domanda - Mi permetta di dissentire, se la Fiat rappresenta di fatto la Juventus, non a caso i bilanci dell'una consentono le spese dell'altra, significa che la Saras rappresenta l'Inter. A proposito, questo scandalo inciderà sulla campagna acquisti?

Risposta - No, già si trattano Pandev e Aguero.