Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma e Milan, credeteci ancora

Roma e Milan, credeteci ancora
mercoledì 14 maggio 2008, 00:002008
di La Talpa

90 minuti alla fine: la nostra Talpa questa settimana si sbilancia sugli ultimi match di Campionato, spiegandoci le dinamiche tra le società che si affronteranno e che decideranno i verdetti finali della stagione.

L'intervista della scorsa settimana è stata profetica in un certo senso eh?
"Guardate, non mi crederete ma pensavo proprio a voi domenica sera dopo le partite: a rileggere le mie parole dopo 7 giorni, all'Inter gliel'abbiamo proprio gufata eh!"

Pronto a confermare che non ci sarà un altro 5 maggio?
"Mah, allora: tendenzialmente se l'Inter fa l'Inter non ce n'è per il Parma, per quante motivazioni possa avere la squadra di Ghirardi, però..."

Però che?
"Però non dimentichiamoci che i Ducali lottano per salvarsi eh, non è che stiano lì a fare da contorno all'Inter

Non ci sarà, però, Hector Cuper: una scelta che ha sollevato molte polemiche
"Non capisco veramente chi ha ipotizzato che possa essere un favore di Ghirardi all'Inter: forse addirittura io la vedo al contrario... Cuper, che certamente non sarebbe stato confermato per la prossima stagione, avrebbe potuto risentire psicologicamente della "sindrome di compensamento": non dico che avrebbe fatto vincere l'Inter, ma inconsciamente avrebbe potuto farsi schiacciare dalle pressioni mediatiche".

La scelta di affidare la squadra all'inesperto Andrea Manzo?
"E' un uomo della società, che dunque certamente farà il massimo per ripagare la fiducia del Presidente. E poi, dettaglio da non trascurare, ha giocato 4 anni nel Milan: ha tutto per diventare, al fischio finale, una nuova icona dell'anti-interismo... Chissà!".

Un pronostico?
"2 fisso, specie se come pare potrebbe tornare Ibrahimovic: e l'Inter sarà Campione d'Italia".

La Roma a Catania?
"Altro incrocio del destino: la Roma contro Walter Zenga, bandiera nerazzurra... Partita che ha un valore per entrambe le squadre solo se Parma-Inter finisce 1X: in caso contrario, la Roma sarebbe seconda ed il Catania comunque salvo anche perdendo".

Un pronostico?
"X se a Parma vince l'Inter: altrimenti la Roma difficilmente sbaglierà l'ennesimo match-ball".

Veniamo invece alla zona Champions, che Lei troppo frettolosamente aveva già liquidato con la qualificazione per il Milan
"Che delusione i Rossoneri con il Napoli: ma, permettetemi di dire, che stadio il San Paolo!"

Fiorentina batte Toro e tutto secondo la norma?
"Io vedo che molti media, anche gli stessi tifosi milanista, danno per fatta la sconfitta del Torino, in virtù di "gemellaggi tra tifoserie"... Come se poi giocassero i tifosi! Io vi dico: il Presidente Cairo ha voglia di togliersi qualche soddisfazione ed anche di fare un regalo al suo amico Berlusconi"

Andiamo con il segno 1 addirittura?
"Magari 1 è eccessivo: io terrei buono l'X. In fondo in tanti in granata vorranno mettersi in luce per il mercato, a partire da Rosina, o per la riconferma, come Ventola e Recoba. Attenzione alla sorpresa, chissà mai che non ci avevo preso sul quarto posto".

Il Milan riceva l'Udinese...
"Ora non vorrei tirargliela, ma se delle quattro c'è una partita su cui punterei una buona cifra, è l'1 di Milan-Udinese: troppo motivati i Rossoneri, che dovranno ovviamente tenere un orecchio alla radiolina, già in vacanza o quasi l'Udinese".

Ora l'ultima domanda, cattivella
"Come sempre, direi".

Quanto influenzeranno gli arbitri questo ultimo turno?
"Mi auguro per nulla: ricordando i turni d'andata, mi pare che l'Inter ebbe qualche piacere di troppo con i Ducali, ma soprattutto la Fiorentina fu spinta da un arbitraggio disastroso contro i Granata... Non so: tra sette giorni vi aspetto qui. Sperando sia un bell'ultimo turno e non la coda avvelenata di un campionato già fin troppo condizionato dagli errori arbitrali".

A cura di Francesco Letizia e Gianluigi Longari