Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Siena, il ds Gerolin: "Zenga è un grande allenatore"

Siena, il ds Gerolin: "Zenga è un grande allenatore"
martedì 21 ottobre 2008, 19:092008
di Giuseppe Castro
fonte isp-itasportpress.it

Il d.s. del Siena, Manuel Gerolin, in esclusiva ai microfoni di Itasportpress parla di Ronaldo, del suo amico Zenga e del Catania.

Direttore Gerolin, si parla insistentemente di Ronaldo al Siena. Bugie o verità?
"Un po' di fantasia in tutto questo c'è. Se Ronaldo però si vuol mettere in gioco in Italia, noi lo accoglieremo a braccia aperte, ma ripeto non sembra realizzabile al momento questa operazione anche se staremo a vedere come si evolverà nelle prossime settimane la questione. Comunque noi anche con il suo arrivo non cambieremo il nostro obiettivo stagionale. Sarebbe una fantasia stupenda avere il 'Fenomeno' alla Robur".

Il Siena dopo sette giornate di campionato ha mostrato due volti diversi, forte in casa meno fuori.
"E' logico che in casa sfruttiamo la spinta del nostro pubblico, ma anche in trasferta stiamo crescendo anche se alcuni episodi sfavorevoli alla fine ci hanno penalizzato sul piano del risultato".

L'attaccante Calaiò soffre la concorrenza di Frick.
"Abbiamo molti centravanti e il mister Giampaolo decide di impiegare chi sta meglio. Comunque hanno giocato tutte le nostre punte e anche per Calaiò ci sarà più spazio nel corso del campionato"

Sabato arriva a Siena la vice capolista Catania. E' uno stimolo ulteriore per la Robur per fare bene in casa?
"Noi dobbiamo rispettare tutti gli avversari e giocare sempre come se fosse una finale di Coppa dei Campioni. Solo così potremmo raggiungere la salvezza. Sabato prossimo affronteremo un avversario abbastanza forte e determinato che sta facendo benissimo in questo avvio di campionato. Però anche noi abbiamo un grande collettivo e venderemo cara la pelle. Zenga? Walter è un mio amico e non mi stupisce affatto che stia facendo così bene al debutto in A. Lui ha già ottenuto importanti risultati in Romania e con la Stella Rossa di Belgrado quindi questo travolgente avvio del Catania non mi sorprende. E' un uomo di grande personalità e sono certo che farà tanta strada in Italia".