Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW A CALDO - Ancona-Taranto, la voce dei protagonisti

TMW A CALDO - Ancona-Taranto, la voce dei protagonisti
domenica 4 maggio 2008, 19:422008
di Danilo Battaglia
fonte Paolo Papini

L'Ancona all'attacco del secondo posto,il Taranto per difenderlo. Parte forte la squadra di casa che dopo 3'minuti realizza la rete del momentaneo vantaggio con Cazzola che di testa batte il portiere Faraon. La squadra di Cari subisce un duro colpo, ma con capacità rientra in partita con due episodi molto contestati: 21' minuto,il giocatore Camillucci rimane a terra dolorante per un duro contrasto a centrocampo e l'arbitro, il sig.Donati di Ravenna, non interviene consentendo a Cutolo di avvicinarsi all'area di rigore e servire in profondità Plasmati che trova la porta realizzando la rete del pareggio con un tiro forte e preciso tra la proteste di tutto lo stadio e dei biancorossi in campo. Per la cronaca Camillucci lascerà il campo a beneficio di Caremi. L'Ancona non fa a tempo a ripartire che arriva subito il secondo gol con la firma di Cutolo che su rigore contestatissimo raddoppia spiazzando Guarna. Primi 15'con poche emozioni, con il Taranto che contiene tranquillamente le folate offensive doriche fino a quando, Mastronunzio sfruttando il cross di Rizzato, gira in rovesciata sulla traversa per il tap-in vincente di Fialdini che di testa realizza il 2 a 2 al minuto 18. La rete del 3 a 2 arrivava al 39'con una rovesciata del nuovo entrato Albanese scatenando la gioia di tutto lo stadio. La formazione di Cari , con generosita' si spinge in avanti,e sugli sviluppi di un calcio piazzato trova anche il gol del pareggio con un colpo di testa di Prosperi. L'arbitro annulla. L'Ancona rimane in 10 per l' espulsione di Anaclerio,il Taranto ci crede,entra anche Ascenzi ma la musica non cambia. Brivido finale con il colpo di testa di Pastore che manda sopra la traversa un gol gia' fatto ".

ANCONA

Il tecnico dell'Ancona, Francesco Monaco: "Sono orgoglioso di questi ragazzi e la prestazione di oggi mi rende orgoglioso. Avevamo di fronte una signora squadra che ci ha messo spesso in difficoltà anche se le reti realizzate sono molto dubbie". Gli episodi? "La prima rete e' arrivata con Camillucci a terra e l' arbitro, che non ho visto proprio tranquillo non e' intervenuto. I ragazzi in campo, si aspettavano un gesto corretto da parte dei tarantini che invece hanno proseguito realizzando il pari. Sono stato costretto a togliere il ragazzo che tra l' altro stava andando anche bene per un infotunio al braccio,si parla di una lussazione speriamo di recuperarlo assieme agli altri". Il rigore? "Inesistente". L'espulsione di Anaclerio? "Giusta,niente da dire. Purtroppo era gia' ammonito e per interrompere un'azione che poteva diventare pericolosa e' intervenuto con la mano. Dispiace perchè è un giocatore importante che è cresciuto tantissimo in questa stagione, però la differrenza la sta facendo il gruppo e sicuramente chi lo sostituirà farà benissimo". Il Perugia prossimo avversario ai play-off? "Aspettiamo i verdetti definitivi, certo è,che sarà durissima. Per noi inizia un altro campionato".

Il difensore dell'Ancona, Giovanni Langella: "Soddisfatti per il secondo posto, e per la prestazione offerta oggi. Siamo una squadra con gli attributi, l'abbiamo dimostrato più volte nel corso di questo campionato". La partita? "Abbiamo subito due reti e perso un giocatore nel giro di pochissimi minuti, era difficile rientrare in gioco. Tra l'altro, i gol del Taranto sono arrivati in due situazioni poco convincenti come il rigore ad esempio". Un bilancio complessivo di questa stagione? "Abbiamo vissuto un momento molto difficile tra dicembre e gennaio facendo pochi risultati positivi, poi, grazie al mercato di riparazione siamo rientrati in carreggiata". Il Perugia? "Buona formazione".

TARANTO

Il tecnico del Taranto, Marco Cari: "Si chiude oggi un campionato strepitoso condotto fin qui dalla mia squadra,ora stacchiamo la spina per un pò per ricaricare le batterie". Il cambio del modulo? "Ho dato fiducia a Tesser e non sono rimasto dispiaciuto dalla sua prestazione. Mi sembra che ci siamo giocati la partita per vincerla entrambe non tenendo conto dei giocatori in pericolo per la squalifica. Sia noi che l'Ancona abbiamo dimostrato per quanto fatto oggi ed in campionato di meritare il secondo posto. Oggi è arrivata una sconfitta, ma il pareggio mi sembrava il risultato più giusto". Il gol annullato a prosperi? "Regolarissimo non mi spiego perchè l'arbitro l'abbia annullato".

L' attacante del Taranto, Aniello Cutolo: "Abbiamo fatto un impresa centrando i play-off e questo e' già motivo di soddisfazione. Oggi qualcosa non ha funzionato, peccato, avevamo la partita in mano". Il gol di Plasmati? "Sono stato bravo ad inserirmi, e conoscendo i suoi movimenti, l'ho servito alla perfezione". Gli spareggi? "Molto duri Ancona e Taranto, potrebbero ritrovarsi".